Pubblicato il

Piccole soluzioni domestiche per guadagnare spazio

Ecco come organizzare al meglio gli ambienti di casa con piccoli espedienti

organizzare
istockphotos

L’esigenza di chi vive in una grande metropoli è molto spesso quella di riuscire a far stare tutto in un appartamento di pochi metri quadrati. Ma anche chi ha una casa discretamente spaziosa a volte si trova nella confusione perché non l’ha saputa organizzare adeguatamente. O, semplicemente, tra i vari ambienti ce n’è uno (il bagno? la cucina?) di taglia particolarmente small. L’esperienza delle tiny houses, filone architettonico che sta andando fortissimo, ci ha insegnato una cosa importante: in ambiente piccolo può essere confortevole e funzionale. Se organizzato con criterio.

Sul sito di recensioni Consigli.it abbiamo selezionato e descritto alcuni complementi d’arredo per salvare quanto più possibile lo spazio in casa.

Organizzare cassetti e mobili per avere più spazio

Innanzitutto, una premessa: molto spesso basta avere meno cose e più funzionali per vivere meglio. Una bella operazione di decluttering è sempre utile. Disfatevi del superfluo, dell’inutile, dell’obsoleto, e tenete solo gli oggetti che utilizzate davvero. Procedete poi ad integrare in ogni ambiente dei piccoli elementi che vi faranno risparmiare spazio.

Nei cassetti, per esempio, non possono mancare dei semplicissimi organizer. Piccoli accessori che servono a ripartire la superficie (anche delle scatole andranno bene). Quando gli oggetti sono ammassati l’uno sull’altro creano volume. Mentre se ognuno è riposto in ordine si spreca molto meno spazio. Inoltre, in questo modo ogni cosa sarà più facile da trovare. Questa soluzione è adatta sia ai cassetti della cucina (posate e utensili), che a quelli della camera da letto (lingerie, calzini). Ma va bene anche per lo studio (matite, bloc notes, graffette), e per il bagno (cosmesi, prodotti).

Per quanto riguarda la cucina considerate anche di svuotare le confezioni di alimenti secchi (cereali, pasta, riso, legumi) e metterle in contenitori. È assai probabile che il packaging originale sia più voluminoso di un contenitore o barattolo, specialmente se lo scegliete stretto e lungo. E comunque i contenitori si possono impilare. Ancora, all’interno degli scomparti della cucina, del bagno, o del ripostiglio, considerate di posizionare delle strutture che fungono da scaffale. Si chiamano a volte ‘alza mensole’, oppure semplicemente ‘ripiani impilabili’ e servono a creare un’ulteriore superficie orizzontale all’interno del mobile. Una mensola mobile, insomma.

L’importanza  dello spazio verticale

Infine, spesso non si utilizza adeguatamente lo spazio verticale. Munitevi di ganci e supporti e appendete tutto il possibile. Le pentole in cucina (all’interno di un mobile, o esternamente, su un pannello fissato agli scaffali, per esempio) sono anche belle da vedere, e donano un aspetto professionale. Oppure gli asciugamano, i prodotti per il bagno, tutto ciò che con una semplice molletta può essere appeso ad un cordino da fissare nei punti strategici. Ancora, esistono supporti con ventose per attaccare all’interno delle portiere dei mobili piccoli oggetti (spazzolino da denti, lamette, pettine). E considerate i contenitori dotati di calamita, all’interno dei quali potrete mettere i piccoli oggetti o, per esempio, le spezie.

Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie CasaTag

Potrebbe interessarti