Pubblicato il

Piante officinali, il benessere ha radici antiche

La primavera è la stagione giusta per dare vita ad un piccolo orto che durerà per tutto l’anno

cura delle piante

Nel 1995 due ricercatori indiani, di un’università americana, ottennero il brevetto sull’utilizzo topico della curcumina per il trattamento delle ferite. Ma l’Indian Council of Scientifc and Industrial Research fece opposizione al brevetto, provando che l’utilizzo della curcuma per il trattamento delle ferite era noto già da millenni in India e documentato in testi scritti in sanscrito. A seguito di questa azione, il brevetto dovette essere ritirato. Era la prima volta che un metodo basato sulla medicina tradizionale, veniva contestato con successo dai sostenitori delle cure alternative.

Una vittoria che rafforzò il successo senza tempo delle piante officinali, come alternativa alla medicina tradizionale per alleviare i sintomi di alcuni disturbi.  Rimedi che, ancora oggi, hanno i loro benefici e che possono essere adottati per curare alcuni lievi problemi di salute, sempre affidandosi ad esperti di comprovata esperienza.  Impacchi, decotti, infusioni si realizzano  utilizzando alcune erbe, dette “officinali” perché sin dall’antichità venivano usate nelle “officine farmaceutiche” da alcuni artigiani chiamati speziali. Questi conoscevano le tecniche di lavorazione delle piante, le procedure di preparazione e di conservazione, per creare medicamenti, prevalentemente sotto forma di oli, unguenti o tisane.

Le loro proprietà benefiche sono ancora oggi ampiamente utilizzate e diffuse. E la primavera è il momento giusto per piantarne alcune di queste piantine, piacevoli anche alla vista e all’olfatto, in giardino. 

Melissa

MELISSA

La melissa, ad esempio, ottima nelle insalate o nelle minestre, ma anche per decotti o liquori, si pianta in terreni profondi e freschi, soffre il caldo, ma cresce bene anche in mezzombra. Si tratta di una pianta rustica che non richiede particolare concimazione. Il periodo giusto per la semina è fine marzo, in semenzaio e poi successivamente nell’orto. Oppure, più semplicemente, si può riprodurre dividendo i suoi cespi, in primavera o in autunno.

7,41€
7,77
disponibile
1 nuovo da 7,41€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 24 Novembre 2020 23:05

Calendula

CALENDULA

La calendula, invece, si presenta con grandi fiori arancioni, che si possono scorgere anche nei campi non coltivati, dove cresce spontaneamente. Si pianta in posizione soleggiata, dove i raggi del sole possono raggiungerla. Basterà interrare nel vaso i semini durante il periodo primaverile, ma si consiglia, per chi vive nelle zone più fredde d’Italia, di attivare questa prima fase in semenzaio. Quando poi le piante di calendula raggiungono una buona dimensione, si possono trapiantare in vasi più grandi o in giardino, in piena terra. Il decotto di calendula, fatto con i petali essiccati e acqua bollente,  può essere utile per alleviare i dolori mestruali. Ma la piantina è ottima anche per tenere a distanza le zanzare!

12,90€
disponibile
5 nuovo da 11,00€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 24 Novembre 2020 23:05

Malva

UNA TAZZA DI THE CON FIORI DI MALVA

La malva è una delle piante più comuni in Italia ed è conosciuta per i suoi effetti benefici per il corpo. Non ha bisogno di grandi spazi, si coltiva facilmente in vaso e durante la fioritura è un vero piacere per gli occhi, per il suo colore di un lilla tenue. Anche nel suo caso, la fine marzo è un ottimo periodo per la piantumazione, ricordando che la malva predilige posizioni riparate dal vento, ma con tanto sole. I suoi fiori sono utilizzati per fare gargarismi in caso di infiammazioni alla bocca o alla gola, mentre le tisane danno ristoro per problemi di stomaco. La malva è usata anche in cucina per risotti e insalate.

Menta

MENTA

Infine, la menta. Il suo profumo la caratterizza e la rende unica. Non produce semi, quindi si riproduce da piantina a piantina, mettendola nel terreno senza innaffiarla troppo e senza esporla al sole direttamente. Gli usi della menta sono innumerevoli: dalla cucina, ad un rigenerante the freddo, o in campo officinale per le sue proprietà digestive, diuretiche e antisettiche.

Per saperne di più su altre piante che hanno importanti proprietà  terapeutiche, consigliamo la lettura di questo articolo, nel quale si parla del rosmarino , mentre in questo altro approfondimento si descrivono le virtù della salvia.

Su Consigli.it, invece, parliamo di tisane rilassanti per dormire meglio e svegliarsi in forma.

 

Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie FoodTag