Pubblicato il

Cinque curiosità su lady Agatha Christie

Compie un secolo il primo romanzo giallo che vide come protagonista l’investigatore belga

macchina da scrivere

“Era un ometto dall’aspetto straordinario, alto meno di un metro e sessantacinque, con un portamento eretto e dignitoso. La testa era a forma di uovo, costantemente inclinata da un lato. Le labbra erano ornate da un paio di baffi grigi, alla militare. Il suo abbigliamento era inappuntabile. Penso che un granello di polvere gli avrebbe dato più fastidio di una ferita, eppure questo elegantone, che zoppicava leggermente, era stato ai suoi tempi uno dei funzionari migliori della polizia belga. Come investigatore, aveva un fiuto straordinario. Poteva vantare al suo attivo numerosi trionfi, era riuscito a risolvere casi davvero complicati”.

È la prima descrizione di monsieur Hercule Poirot, un ometto nato dall’inchiostro di Agatha Christie esattamente un secolo fa. Debuttò in un romanzo dalla trama inaspettata, che cambiò per sempre le regole stesse del rapporto tra scrittore e lettore. Il titolo del libro era “The Mysterious Affair at Styles” pubblicato appunto 100 anni fa, nel 1920, che vendette solo 2.000 copie e fruttò alla neo scrittrice la cifra di 25 sterline. La Christie fu da allora prodiga di romanzi, si definì una “sfornasalsicce”, eppure nessuna delle sue trame risultò mai banale o ripetitiva. Dotata di un’intelligenza vivace, ribelle, indomita, la giallista fu anche una grande viaggiatrice e una persona fortemente estrosa, tanto da inventarsi uno pseudonimo per potersi calare nei panni di scrittrice di romanzi d’amore e addirittura sparire nel nulla, lasciando l’Inghilterra con il fiato sospeso, per dieci giorni.

Sono tante le sfaccettature e le caratteristiche affascinanti della scrittrice, che vanno ben oltre i suoi personaggi: il suo Poirot, l’amata miss Marple, i coniugi investigatori Tommy e Tuppence, Harley Quin.  Nella sua vita privata ci sono misteri e curiosità che persino gli appassionati della Christie, conoscono poco: Come queste cinque curiosità.

Ozio. La giovane Agatha cresce in una famiglia agiata, con il padre che, sostanzialmente, vive di rendita. Lei stessa non frequenterà nessuna scuola e avrà sempre una valutazione positiva dell’ozio, inteso nel senso latino dell’otium. Infatti scriverà: “I giovani di oggi sono soffocati dall’istruzione. Si disperano di poter  trovare lavoro prima di aver conseguito un titolo di studio. A quell’età dovrebbero pensare a divertirsi e scialare come puledri nei prati”.

Gattini. Da piccola Agatha creò un gioco in cui lei era un gattino in mezzo ad altri 5, accuditi da mamma gatta. La bimba parlava con i suoi animali immaginari costruendo storia e trame che, in alcuni casi, saranno sviluppati nei suoi romanzi. Questo modo di parlare a se stessa, le rimarrà per tutta la vita, tanto che da anziana (scrive nella sua autobiografia) dimenticava di entrare nei negozi nei quali si stava recando, intenta nei suoi soliloqui.

Novella. La prima prova di scrittura della giovane Agatha si deve alla madre, Clara Miller. Durante una lunga influenza, vedendo la figlia annoiarsi, le chiese di scrivere una novella. Nacque così “The House of Beauty”, prima storia scritta dalla ragazza a poco meno di 20 anni.

Il colore viola. Quando la giovane Agatha, divenuta crocerossina, conosce e sposa Archibald Christie (del quale acquisì il cognome che mantenne anche dopo il divorzio), era la vigilia di Natale del 1914. Niente abito bianco, né velo. La sposa si presentò con un semplice tailleur e un cappellino di velluto viola. “Non avevo neanche avuto il tempo di lavarmi le mani e la faccia” raccontò in seguito nella sua autobiografia.

Tre topolini ciechi. Nel 1947 la regina Mary, madre di Giorgio VI, chiese come regalo per il suo 80° compleanno di ascoltare alla radio una commedia della Chiristie. Nacque così “Three Bind Mice”, ampliata poi e trasformata in commedia teatrale come “Mousetrap”, la Trappola per topi che divenne uno dei suoi più grandi successi, la pièce più rappresentata al mondo e che conobbe svariate versioni anche cinematografiche.

Un buon invito alla (ri)lettura con i titoli di maggiore successo di Agatha Christie, si trova in questo articolo su Consigli.it.

Per chi invece è alla ricerca di qualcosa di veramente originale da regalare o da collezionare su Agatha Christie, un’idea può essere questa mini raccolta di sei francobolli emessi dalla Royal mail per celebrare, nel 2016, il 40 ° anniversario della sua morte.  La presentazione che appare sulla confezione è stata scritta dal nipote Mathew Pritchard. 

Ultimo aggiornamento il 15 Aprile 2020 12:43

Gialli da rivedere in dvd? Tantissimi. Le avventure del famoso detective Hercule Poirot che con l’aiuto del fedele capitano Hastings risolve i delitti più intricati, sono stati protagonisti di una popolare serie televisiva britannica, trasmessa in Inghilterra a partire dall’8 gennaio del 1989. Furono prodotti 13 stagioni. Qui le prime quattro in edizione restaurata.

29,99€
disponibile
5 nuovo da 29,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
29,99€
disponibile
4 nuovo da 29,99€
Amazon.it
29,99€
disponibile
5 nuovo da 29,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
29,99€
disponibile
3 nuovo da 29,99€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 15 Aprile 2020 12:43

Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie Tempo liberoTag

Potrebbe interessarti