Pubblicato il

Beach food, cosa mangiare sotto l’ombrellone

Il perfetto menu da spiaggia? Fresco e leggero. I consigli del nutrizionista per godersi una giornata al mare

Courtesy of©karandaev/iStock

L’estate è ormai arrivata e, sicuramente, sarà ‘particolare’, soprattutto per coloro che per nulla al mondo rinuncerebbero a qualche bagno in mare. Forse il lido di riferimento rimarrà quello di sempre ma a cambiare saranno le modalità di accesso. Per garantirsi un posto al sole e concedersi una giornata (o anche mezza) in spiaggia, infatti, è necessario prenotare il proprio lettino e attenersi alle norme anti-contagio messe in atto al fine di regolamentare gli accessi e offrire ai bagnanti piacevoli momenti di relax in totale sicurezza.

beach food, panino

Flessibilità e organizzazione: queste le parola chiave da tenere a mente, anche per quel che concerne i pasti. Sia per motivi pratici che economici, in molti probabilmente opteranno per il fai da te ovvero per la cosiddetta “schiscetta” o lunch box che dir si voglia. Con cosa riempirla? Lo abbiamo chiesto a Roberto Cannataro, nutrizionista iscritto al portale ProntoPro.

Ultimo aggiornamento il 2 Luglio 2020 19:01

Pranzo al sacco? Per mantere gli alimenti freschi è necessario un porta pranzo termico. Ve ne abbiamo parlato su Consigli.it

Beach food, il pranzo ideale? Fresco e leggero

“Il pasto consumato in spiaggia deve essere fresco e leggero, abbiamo bisogno di cibo facile da digerire, anche per poterci godere più bagni possibili. Non dovrebbe quindi contenere un quantitativo eccessivo di grassi: sì ai carboidrati, ma solo dal basso indice glicemico. Via libera a proteine, fibre e a tutti gli alimenti ricchi d’acqua. In generale mantenersi idratati in spiaggia è importante, a tale scopo sono ammesse anche bevande dolcificate come tè freddo, soda o gassosa”, rivela il professionista.

Acqua aromatizzata: su Consigli.it vi abbiamo indicato gli infusori utili per idratarsi con gusto

beach food, insalata

Che dire della classica insalatona? “É un piatto perfetto per la spiaggia. Deve contenere una base di verdura (ortaggi a scelta, cotti o crudi): più sono colorati meglio è perché la colorazione viene conferita dai polifenoli, antiossidanti in grado di rallentare l’invecchiamento degli organi. Per la parte proteica sono perfetti tonno, salmone, sgombro, anche in scatola, o pietanze cucinate che sono gustose anche fredde come pollo, tacchino o arista di maiale. Per i vegetariani consiglio uova, o mozzarella e ricotta in versione light. La porzione di carboidrati a basso indice glicemico può includere riso o pasta integrale, cous cous, chinoa o farro. Chi preferisce rinunciare ai cibi di provenienza animale può orientarsi sui legumi, piacevoli anche in versione piatto freddo, come fagioli o ceci. In questo caso però si dovrebbero eliminare dall’insalatona i carboidrati perché già presenti nei legumi”, suggerisce il nutrizionista.

Come comportarsi invece con i condimenti? “Consiglio olio in quantità limitata, per tenere bassi i grassi o, in alternativa, una manciata di frutta secca, semi o mezzo avocado. Curcuma, peperoncino, limone e aceto possono essere aggiunti senza limitazioni”, aggiunge il Dott. Cannataro.

Al mare come in ufficio, mai senza il lunch box. Su Consigli.it vi abbiamo suggerito qualche modello utile da acquistare

Ultimo aggiornamento il 2 Luglio 2020 19:01
4,20€
6,35
disponibile
6 nuovo da 3,48€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 2 Luglio 2020 19:01

beach food, melone

Se non si ha molto tempo per preparare un piatto così articolato, si può optare anche per qualcosa di più semplice. “Ottima la combinazione prosciutto crudo (magari sgrassato) e melone, un pasto completo a tutti gli effetti. In generale qualsiasi abbinamento frutta e affettato va sempre bene”, consiglia il Dott. Cannataro.

Meglio sostituire il gelato con un frullato o un frappé

Gelato sì o gelato no?“Può essere molto calorico perché ricco di carboidrati e grassi, e allo stesso tempo poco nutriente perché quasi privo di proteine e vitamine. Alternative più sane, ma comunque sfiziose per il palato, sono frullati, frappè, sorbetti con frutta fresca. E anche i ghiaccioli di frutta, sempre più disponibili sulle spiagge italiane come alternativa a quelli realizzati con gli sciroppi”, specifica l’esperto.

beach food, gelato

E se dovessimo optare per un pranzo al bar/ristorante, cosa scegliere dal menu?
 “Al ristorante possiamo orientarci su un secondo con contorno, prediligendo magari il pesce. Da accompagnare anche con una piccola porzione di pane o di patate”, conclude l’esperto.

Nel caso in cui al pasto fai da te si preferisse quello servito, niente paura: la tecnologia – ora come non mai – è pronta ad assecondare i propri desideri. Avvalendosi semplicemente del proprio smartphone – attraverso app quali ad esempio Sandrink e Spiaggiami – è possibile consultare il menu digitale proposto dallo stabilimento balneare prescelto e ordinare, in totale sicurezza, il pranzo. Et voilà, in pochi click si effettua l’ordine che verrà recapitato comodamente sotto al proprio ombrellone.

Ultimo aggiornamento il 2 Luglio 2020 19:01
18,98€
disponibile
1 nuovo da 18,98€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 2 Luglio 2020 19:01
Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie FoodTag