Pubblicato il

L’arte che nutre corpo, mente e spirito

“La Settimana dello Shiatsu”: in tutta Italia a favore della più antica arte per la salute

manipolazione con le dita
iStock

Molto più di un semplice massaggio: lo Shiatsu è una pratica manuale che, tramite precise modalità di pressione, agisce sul flusso energetico dell’essere umano; è rivolta sia a comprenderne i principi di funzionamento sia a favorirne la circolazione nel corpo. Un’arte che dal Giappone si è affermata prepotentemente nel mondo, Italia compresa, a partire dagli anni Settanta.

La pressione Shiatsu (dal giapponese Shi = dito e atsu = pressione) si effettua con il dito e precisamente con il pollice, nel quale si trova il maggior numero di recettori sensoriali della mano e al quale corrisponde sulla corteccia cerebrale un’area maggiore non solo rispetto alle altre dita, ma anche a tutti gli altri elementi del fisico umano. E’ possibile però usare anche altre parti del corpo per effettuare la manipolazione: il palmo, quando la zona da trattare è più ampia e richiede un contatto più ampio e avvolgente; oppure il gomito, quando occorre utilizzare una stimolazione più forte per sbloccare un significativo accumulo di energia.

La pressione Shiatsu deve essere sempre costante nella quantità di peso, ferma, e statica. E’ proprio questa staticità, unita alla lentezza di esecuzione, che permette di agire non solo sul corpo fisico ma anche sulla psiche del ricevente, contattando il suo livello energetico più profondo e quindi tutti gli aspetti della sua realtà. Un’altra caratteristica della manipolazione Shiatsu è quella di essere eseguita senza sforzo muscolare, impiegando unicamente il peso del corpo di chi opera e sempre perpendicolarmente rispetto alla zona o al punto che viene trattato. La forza e la potenza di questa pressione deriva dalla centratura dell’operatore in Hara, quell’importante zona sottombelicale tenuta in grande considerazione dagli Orientali e che costituisce il vero baricentro fisico ed energetico del corpo e dei suoi movimenti.

I principi lanciati da Expo “Cibo per il corpo, la mente e lo spirito”, esprimono alla perfezione la tridimensionalità di questa grande Arte per la Salute. La Settimana dello Shiatsu 2015 si articolerà in una serie di offerte al pubblico al fine di farne conoscere le potenzialità e sviluppare il tema scelto quest’anno dalla manifestazione meneghina. L’evento si svolgerà in tutta Italia dal 18 al 25 settembre, promossa dalla Federazione Italiana Shiatsu Insegnanti e Operatori (FISieo).

“Studi aperti”, “Scuole aperte” ed “Eventi” sono le tre direttrici su cui si sviluppa l’iniziativa su tutto il territorio nazionale. Gli operatori professionisti attestati (l’elenco si trova sul sito della FISieo) offrono gratuitamente, su prenotazione, trattamenti nei loro studi; le Scuole accreditate presentano i corsi e tutte le altre loro attività; convegni e altri incontri creano confronto e dialogo tra esperti e cittadini.

Articoli correlati