Pubblicato il

Profumo, dove spruzzarlo e come farlo durare di più

Sapete dove spruzzarlo per farlo durare più a lungo? Dimenticate polsi e collo, lunga vita all’ombelico: parola di Steven Claisse, profumiere della compagnia Takasago

Profumo
Courtesy of©t: GlobalStock/iStock

Guai a uscire senza. Il profumo è sinonimo di personalità e, ogni individuo, a prescindere dal sesso, dovrebbe spruzzarselo prima di uscire di casa. Soprattutto quando ci sono appuntamenti galanti all’orizzonte visto che rappresenta una vera e propria arma di seduzione.

Profumo, mai senza

Una donna senza profumo è una donna senza avvenire” – diceva Coco Chanel. Ebbene sì perché tutti, inevitabilmente, sono legati al ricordo di una persona speciale o di un momento memorabile in quanto lo associano a un odore. Ecco che, una volta individuata la fragranza che più si addice ai propri gusti ed esigenze, bisogna imparare i segreti che permettono di arrivare a fine giornata senza che la magia sia svanita. Mai esagerare con le dosi però, il problema non è il quanto ma il dove. Non serve lasciare la scia per farsi notare.

Come farlo durare di più?

A tale proposito vale la pena seguire i consigli dell’esperto. Parola a Steven Claisse, profumiere della compagnia Takasago che, stando a quanto si legge sul The Independent, ha svelato il punto giusto su cui focalizzarsi e spruzzare l’essenza per farla durare più a lungo.

Se pensate a polsi e lobi siete fuori pista. La parte da prediligere, contrariamente alle aspettative, è l’ombelico. Come mai? Perché si tratterebbe di una zona cava che emana calore. “Funziona perché irradia calore direttamente dal centro del corpo e fornisce un incavo naturale in cui applicare una fragranza”.

Non solo polsi, attenzione all’ombelico

Inoltre Claisse aggiunge: “Qualsiasi parte del corpo che irradia calore è ottima per trattenere l’essenza”. Ebbene sì, è il momento di rivedere le proprie abitudini e iniziare a spruzzare il profumo nei capelli, in piccolissime quantità onde evitare che si possano seccare, e ancora sulle caviglie e all’interno dei polpacci.

Che dire poi degli abiti? Facendo attenzione a non macchiarli, è bene sapere che i tessuti su cui il profumo rimane più a lungo sono lana e cachemire.

Articoli correlati