Pubblicato il

Cachemire: come prendersene cura senza traumi

In inverno una delle fibre più calde, morbide ed apprezzate per la maglieria è senz’altro il cachemire: ma bisogna prendersene cura

istockphoto.com

CALDO CACHEMIRE PER L’INVERNO

Morbido, setoso e vellutato, il cachemire è una pregiatissima fibra tessile utilizzata per produrre maglieria di prestigio, poiché ha la capacità di tenere caldo senza essere pesante. Realizzata con la parte più sottile e fine del pelo della capra hircus (detta duvet), questa fibra agisce come termo-regolatore sul corpo, per questo è ideale per la produzione, fra le altre cose, di cardigan, maglie, sciarpe, guanti e cappelli.

CURA DEL CACHEMIRE

Grazie alle sue proprietà, è raro che indossando il cachemire si sudi e dunque che i maglioni possano assorbire i cattivi odori. Non è neppure un materiale che tende a sporcarsi facilmente e questo è un bene poiché, essendo molto fragile e delicato, meno si lava e meglio è.

LAVAGGIO IN CASA

Molte etichette vi inviteranno a lavare a secco, dunque in tintoria, i vostri capi in cachemire. Questa è sicuramente la soluzione migliore, anche se molte volte è possibile procedere anche ad un lavaggio casalingo, a mano o in lavatrice. Nel primo caso, bisognerà utilizzare un detersivo specifico o uno shampoo diluito, evitando di lasciare in ammollo il capo troppo a lungo. Il lavaggio ma anche il risciacquo, in acqua corrente, devono essere veloci.

In lavatrice, invece, sarà bene mettere il capo in uno specifico sacchetto come quelli che si utilizzano per l’intimo o all’interno della federa di un cuscino, selezionare il lavaggio a mano per delicati e utilizzare un detersivo speciale per la lana.

ASCIUGATURA DEL CACHEMIRE

Una volta lavato il nostro capo, possiamo strizzarlo appena, senza torcerlo troppo, ma arrotolandolo in un asciugamano. Una volta che questo avrà assorbito l’acqua in eccesso, stendiamo il nostro maglione sopra un altro asciugamano asciutto posto su un piano. Lasciamo asciugare naturalmente. Ricordiamoci che le falene prediligono il cachemire umido, dunque è meglio farlo asciugare bene prima di riporlo nell’armadio e nel cassetto.

STIRATURA FINALE

Se il nostro capo necessita anche di una stiratura finale, nessun problema: basterà usare un ferro non troppo caldo e aver cura di stirarlo molto delicatamente ed al rovescio.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie CasaTag

Articoli correlati