Pubblicato il

Posto centrale in aereo, ecco come evitarlo

Quello centrale è di gran lunga considerato il posto peggiore sull’aereo: ma ci sono dei trucchi per evitarlo

Aereo con posto centrale
©iStockphoto

Il posto centrale è uno degli scenari più temuti e comuni quando si parla di un volo aereo. È stretto, è scomodo ed è spesso l’unico posto disponibile, soprattutto se si prenota all’ultimo minuto. In passato un modo semplice per assicurarsi di ottenere un corridoio o un posto vicino al finestrino era quello di prenotare il volo in anticipo. Tuttavia, le compagnie aeree hanno capito che i loro clienti hanno un odio quasi universale per il posto centrale. E che in molti sono disposti anche a pagare per evitarlo.

La maggior parte dei biglietti Basic Economy consente ai passeggeri di selezionare i propri posti solo dopo aver effettuato il check-in. E a quel punto è molto probabile che quelli al finestrino e al corridoio siano già spariti. Questo significa che i passeggeri dovranno acquistare biglietti più costosi, magare in classe superiore, pur di poter selezionare i posti al momento della prenotazione. D’altra parte, la Southwest, che come politica non assegna posti, carica per primi i passeggeri che pagano fino a 50 dollari per il privilegio di imbarcasi presto.

I diversi modi per evitare il posto centrale in aereo

In primo luogo prenotare in anticipo è ancora il modo migliore per assicurarsi di non finire con l’effetto sandwich. Si ha una maggiore probabilità di ottenere un corridoio o posti vicino al finestrino. E anche la possibilità di ottenere prezzi più convenienti per i biglietti. Secondo uno studio condotto da Expedia chi acquista biglietti con più di tre settimane di anticipo può aspettarsi un risparmio fino al 30%. In effetti, i risparmi dai prezzi più bassi dei biglietti possono consentire di pagare di più per assicurarsi i posti più comodi.

In secondo luogo, anche l’aereo utilizzato per il volo fa una grande differenza. A dominare i cieli a medio e corto raggio sono soprattutto i Boeing 737 e l’Airbus A320, insieme ai loro numerosi derivati. ​​Entrambi gli aerei sono generalmente configurati con sei posti a sedere o sei posti per fila. Con due sezioni di tre posti divisi da un corridoio singolo. Ciò si traduce in due posti centrali per fila. Invece dei 737 e A320, basta cercaer i voli operati da Bombardier C-Series, Sukhoi SuperJet 100, McDonnell Douglas MD80 series, MD90 e Boeing 717-200 jets. Questi velivoli presentano cinque posti a sedere in una configurazione 3-2. Il che significa che c’è solo un posto centrale per fila.

Un’altra opzione è quella di prendere voli operati per le principali compagnie aeree da vettori regionali. Come Delta Connection, United Express e American Eagle. Questi voli sono generalmente gestiti con jet regionali o aerei di linea a turboelica. Sebbene siano più piccoli e più angusti, gli aerei regionali sono generalmente installati in una configurazione 2-2. Il che significa che non ci sono posti centrali. 

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie ViaggiTag