Pubblicato il

Biciclette: 5 news dal mondo dei pedali

Ciclisti incalliti o semplici appassionati, ecco 5 novità che vi potrebbero interessare

Bicicletta

C’è chi della bici ha fatto uno stile di vita, chi la sceglie per hobby, chi la sta scoprendo ora e chi da tempo non usa altri mezzi di locomozione. E poi c’è chi le ama come oggetto, feticcio, chi ne apprezza la funzionalità ma non rinuncia al design ricercato. Chiunque siate, ecco cinque notizie recenti dal mondo del ciclismo che vi incuriosiranno.

Nasce il SOBI, il Social Biking. Cugino d’Oltreoceano del bike sharing, il SOBI è un’idea che viene da New York ed è diffusa negli Stati Uniti; le Social Bicycles sono una versione 2.0 del bike sharing, che permette di utilizzare la bicicletta senza doverla riporre per forza nello stallo. Una bici a noleggio, condivisa, ma che si può posteggiare ovunque, perché il sistema di blocco sta nella bicicletta stessa, non sulla rastrelliera, con tanto di GPS incorporato grazie al quale si può localizzare la più vicina alla vostra posizione attraverso un account internet. In attesa che arrivi in Europa, trovate tutte le informazioni su come funziona, sul team che ha ideato SOBI e su come portarla nella vostra città qui

Arriva una bici rivoluzionaria. Gli appassionati di mobilità soostenibile l’hanno attesa sin dal suo annuncio: Copenhagen Wheel è pronta per la commercializzazione. Si tratta di un sistema che permette ad una bicicletta normale di diventare una a pedalata assistita: in pratica si applica un motore elettrico e una batteria, contenuti in un disco rosso, direttamente alla bici. Esso funge da supporto per il meccanismo, ed è anche in grado di immagazzinare l’energia che proviene dalle frenate. Un attimo si pedala, e l’attimo dopo si riposano le gambe, pur continuando a spostarsi senza inquinare. Copenhagen Wheel è stata ideata da MIT SENSEable City Laboratory e sarà commercializzata da Superpedestrian. Altri dettagli da scoprire, come la app integrata ed eventuali ordinazioni si possono effettuare sul sito ufficiale.

A Milano il Bicycle Film Festival. Un festival di cinema prima di tutto, ma anche arte, eventi, musica che hanno per tema i pedali e la cultura che li accompagna. A Milano dal 13 al 15 dicembre, in zona Lambrate presso lo Spazio Ventura 15, Spazio Street Studio e Ex Bazzi, si esplorerà il mondo della bicicletta a 360°, dalle sottoculture urbane che ne fanno un oggetto-iconico agli eventi sportivi come il bike-polo. Interessante lo spazio dedicato ai giovani illustratori, 25 artisti chiamati ad interpretare attraverso la grafica la loro visione della bicicletta e del festival. Per maggiori informazioni cliccate qui

Chiude uno dei bike shop più antichi del mondo. Una notizia triste arriva dalla Gran Bretagna, dove i ciclisti sono in subbuglio perché lo storico negozio di biciclette Howes Cycles di Cambridge chiude i battenti. Dopo 173 anni di onorato servizio, il 31 dicembre cesserà l’attività, e annuncia una svendita massiccia dei suoi articoli. Inestimabile il valore storico di questo bike shop: pensate che nell’anno della sua apertura, il 1870, le biciclette non erano altro che un prototipo, e difatti inizialmente i gestori si occupavano principalmente della riparazione di calessi, fino a comprendere la portata rivoluzionaria della neo-nata bici. John Howes e la moglie Pat hanno dato l’annuncio sul quotidiano Cambridge News, giustificandola con la mancanza di eredi e la non-volontà di cedere il loro negozio a qualcuno che non porti il loro cognome.

Nasce il parcheggio per bici più grande del mondo. L’Olanda si aggiudica un altro punticino nella classifica delle nazioni più bike-friendly (se mai ce ne fosse stato bisogno), presentando il progetto di un immenso parcheggio sotterraneo adibito alle biciclette. Siamo ad Utrecht, ed il plan prevede una strada più un sottopassaggio che dalla stazione centrale condurrà al parcheggio pronto ad ospitare 12.500 biciclette. Naturalmente l’intero progetto prevede eco sostenibilità pressoché totale anche nell’edificazione.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie Tempo liberoTag