Pubblicato il

SoulCycle: lo spinning che allena anche la mente

Arriva dall’America un rivoluzionario modo di fare fitness in chiave olistica: si pedala a lume di candela pronti a tonificare il corpo e purificare l’anima

Bicicletta da spinning
Courtesy of© poba/iStock
Il mondo dello sport è come la tecnologia, in continuo divenire. Stagione dopo stagione l’offerta si arricchisce di nuove discipline in grado di assecondare ogni esigenza e passione. Esistono attività che, oltre a prendersi cura del corpo, pensano anche all’anima: se eravate rimasti allo yoga, è ora di arricchire il proprio vocabolario sportivo con una novità a stelle e strisce. La nuova frontiera del fitness è il SoulCycle, un modo di tenersi in forma decisamente originale: l’idea è nata a New York, nel 2005, dalla coppia di amiche composta da Elizabeth Cutler e Julie Rice interessate a creare un’alternativa all’allenamento tradizionale, qualcosa di divertente, efficace e coinvolgente da praticare in gruppo e, a quanto pare ci sono riuscite, hanno avuto una grande intuizione e i risultati non sono tardati ad arrivare: tra le file delle appassionate ci sono tantissime celebrities come Michelle Obama e Chelsea Clinton oltre a Nicole Kidman, Brooke Shields, Katie Holmes e ancora Lady Gaga, tutte desiderose di tonificare il corpo e purificare la mente.

Dal primo studio di TriBeCa la cerchia si é allargata con aperture in tutto il Paese, in primis nella grande mela ma anche a Washington, Los Angeles e non solo, la mania sta conquistando anche l’Europa.?? Il suo motto la dice lunga “Comincia il viaggio. Cambia il corpo. Trova l’anima“: ebbene sì, quest’attività fisica, e mistica allo stesso tempo, ha come protagonista la bicicletta, quella comunemente utilizzata per lo spinning e, mentre si fatica a lume di candela o con luci soffuse in un clima rilassante in cui nulla è lasciato al caso, ci si trova coinvolti in una vera e propria esperienza spirituale. A trarne benefici è sì la mente ma anche la linea in quanto si tratta di un attività completa che, a ritmo di musica incalzante, alterna scatti lenti, soprattutto nelle fasi iniziali e finali della lezione, a un lavoro fisico più intenso che si concentra nella parte centrale dell’allenamento là dove la pedalata diventa vigorosa, il tutto é abbinato a esercizi di respirazione e, come sottofondo, per motivare o per stimolare la concentrazione, ci sono loro, gli insegnanti, una sorta di guru che diffondono vere e proprie perle di saggezza. Il gioco vale la candela, la fatica c’è e si sente ma in una singola sessione dalla durata di 45 minuti si arrivano a bruciare fino a 700 calorie e si migliora l’umore: per toccare con mano i risultati basta allenarsi 2/3 volte a settimana. 

Secondo il The Guardian, chi pratica il SoulCycle cerca un beneficio per l’anima più che per il corpo e trova un’ottima alternativa alle costosissime sedute sul lettino dell’analista in quanto si libera da ansie e stress, tensioni e preoccupazioni. Non esistono però formule mensili, niente abbonamenti, tutto è legato a lezioni singole ed è fondamentale ricordarsi, sempre e comunque, di prenotare per assicurarsi il proprio posto perché, a quanto pare, non è cosa semplice. ??Le lezioni infatti sono molto ambite e vengono seguite da tutti, non ci sono limiti di età, di sesso o di status, ci si ritrova come vicini di sella broker, business woman, volti noti dello showbiz etc. figure che sono entrate nella comunità di seguaci convinti e arrivano a sfruttare la pausa pranzo e tutti i ritagli del loro prezioso tempo libero per investire in un’attività completa fidelizzandosi con insegnanti che sono dei veri motivatori: provare per credere o meglio vedere perché la disciplina al momento non é ancora arrivata in via ufficiale in Italia.
*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie BeautyTag

Articoli correlati