Pubblicato il

Pokémon mania grazie al nuovo film sui mostriciattoli

L’e-commerce invaso dalla ricerca di rare carte di vent’anni fa. La ricerca di Subito.it

carte Pokémon
iStock

Torna la Pokémon mania con una nuova generazione di appassionati pronta ad accaparrarsi rarissime carte da collezione. I mini mostri creati 20 anni fa da Satoshi Tajiri e diventati un cult grazie ai videogiochi della Nintendo scatenano vecchi e nuovi fan. Come accade per molti personaggi mito dei cartoni di qualche anno fa, anche Pikachu e compagni diventano prede da catturare attraverso il web. Soprattutto dopo l’uscita nelle sale italiane di Pokémon – Scelgo te!

Pokémon mania: 15.000 euro per la carta Charizard Shadowless

In occasione dell’uscita nelle sale italiane del ventesimo film d’animazione dei Pokémon, sale la febbre da collezionismo. Su Subito.it la presenza di oltre 3.000 annunci di vendita di carte rarissime e di intere collezioni.

In particolare, in occasione del tanto atteso film che celebra l’amicizia e le avventure di Ash e Pikachu. E’ apparso l’annuncio di vendita di una carta davvero rara. Si tratta della carta raffigurante Charizard Shadowless 1a edizione, una delle più costose per il collezionismo Pokémon, in vendita su Subito a 15.000€.

Il fenomeno non smette di appassionare gli italiani. Basti pensare che alcune card da collezione particolarmente rare, sono in grado di scatenare intere community. Indicativo il caso di due annunci pubblicati questo mese, che hanno avuto un picco di oltre 60.000 visite in un giorno. Una carta tv reporter reverse 88/97, quasi introvabile perché probabile errore di stampa. E una collezione di 170 carte speciali.

Videogioco, app e musica

A riesumare il fenomeno, l’app Pokemon Go. Il gioco si basa sulla realtà aumentata e consente di cercare i Pokémon virtuali nell’ambiente reale seguendo indizi che arrivano sullo schermo del telefonino. E portando gli utenti a veri e propri inseguimenti per strada.

Il boom dell’applicazione è stato segnalato l’anno scorso dalla società SimilarWeb. Soltanto negli Usa Pokemon Go in 24 ore dal lancio ha superato l’app per gli incontri Tinder. E anche il coinvolgimento degli utenti – non solo teenager – impressiona. Chi l’ha scaricata ci passa più tempo che su WhatsApp, Instagram, Snapchat e Messenger con una media giornaliera di oltre 43 minuti. La nuova mania non solo ha fatto schizzare le quotazioni in Borsa della Nintendo, ma ha anche sovraccaricato i server dello sviluppatore Niantic. Gli utenti italiani hanno aspettato mesi in più del previsto per cimentarsi nella gara.

E non sono mancate immersioni nel revival dei Pokemon su altri fronti. La piattaforma di musica in streaming Spotify, ha rivelato aumenti del 362% negli ascolti della sigla di “Gotta Catch ‘Em All” nella settimana di lancio.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie Tempo liberoTag