Pubblicato il

Idee in testa

Lunghi o corti? Lisci o ricci? Chiari o scuri? Il dilemma non è di semplice soluzione. Ma la moda autunno-inverno 2001-2002 propone allettanti soluzioni: per un look rassicurante o tagli corti e decisamente più ribelli.

capelli

Lunghi o corti? Lisci o ricci? Chiari o scuri? Il dilemma non è di semplice soluzione, soprattutto quando, in preda a frenetici desideri di cambiamento, frequenti ad ogni cambio di stagione, non sappiamo se e come modificare il nostro look a cominciare dai capelli.
La moda autunno-inverno 2001-2002 propone allettanti soluzioni: nuove proposte o magiche rivisitazioni e nostalgici ritorni.
Attenzione: è bene farsi consigliare dal proprio parrucchiere di fiducia prima di prendere decisioni avventate perché spesso, tagli e acconciature che rapiscono i nostri sogni, non si conciliano con il nostro tipo di capelli o con la forma del nostro viso.
Sulle passerelle per la stagione invernale, un unico imperativo: tagli versatili, semplici da modellare e modificare con un colpo di styling. Il segreto è la scelta di tagli decisamente sfilati che donano movimento e volume alla testa.
Due le tendenze imperanti: versioni medie e morbide per un look rassicurante, adatto a chi vuole essere elegante e moderna nello stesso tempo; tagli corti e decisamente più ribelli, in perfetto stile neopunk, con rasature estreme ed effetti geometrici, per chi vuole sfoggiare un look ribelle e dissacrante.
In ogni caso, impossibile rinunciare al vero must assoluto della stagione: la frangia, lunga, spesso asimettrica, a coprire maliziosamente un lato del viso, come quella proposta sulle passerelle di Gianni Versace, sensuale e iperfemminile, oppure geometrica e piatta, come quella scelta da D&G per uno stile Brigitte Bardot versione 2001.
E se non siete maniache di spazzole e pettini perché non decorare i vostri capelli con applicazioni in stoppa e gomma? E la sfida lanciata da Federico Faragalli, giovane parrucchiere capitolino che crea dredd con capelli sintetici da mischiare alla chioma naturale o creste dal sapore medioeval-punk, a metà tra il guerriero e il futuristico.
Trionfo del biondo per ciò che riguarda il colore, mai netto e assoluto tuttavia, bensì sfumato nelle sue innumerevoli tonalità per creare giochi di luce e dombra, regalare luminosità e addolcire i lineamenti.

Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie BeautyTag

Potrebbe interessarti