Pubblicato il

“Fotografia Senza Confine”: diario di viaggio di Barbara Dall’Angelo

Dal balcone di casa al deserto del Namib, dal lago Jökulsárlón alla Val d’Orcia: 140 le immagine raccolte in un volume-guida che racconta i 30 viaggi dall’artista romana svelando consigli e tecniche per lo scatto perfetto.

Foto di viaggio by Barbara Dall'Angelo
Courtesy of©Barbara Dall’Angelo Photography

Non c’è modo più costruttivo di investire tempo e denaro che viaggiare. Volare da un angolo all’altro del globo è un modo di aprire la mente preparandosi a fare spazio a nuovi saperi, nuove avventure, colori e paesaggi. Al fine di rendere eterno un ricordo, a immortale la descrizione di un attimo, è la fotografia, quell’arte in grado di esplorare l’immagine in modo originale raccontando, senza l’ausilio della parola, entusiasmi e situazioni sempre diverse. A lasciarsi guidare dalla sete di conoscenza è stata la fotografa Barbara Dall’Angelo che, facendo tesoro dell’eredità familiare, dopo il diploma in regia al Centro Sperimentale di Cinematografia, ha aperto una società di distribuzione televisiva e cinematografica, la “Dall’Angelo Pictures srl”.

Leggi anche Moda: le mostre da non perdere nel 2015

Con il passare del tempo ha avuto modo di consolidare l’amore per la fotografia, rivelatasi non una semplice passione bensì un modo di vedere il mondo. I suoi scatti si presentano come un mezzo di comunicazione che fa da ponte tra lei e il mondo, uno spettacolo fatto di angoli remoti della terra, vere e proprie muse a cui ha voluto renderle omaggio attraverso i suoi scatti. Come dice la stessa Barbara, non sempre è necessario andare dall’altro capo del mondo per fare una bella fotografia: “Una di quelle a cui sono più affezionata, l’ho fatta dal mio terrazzo quando ha nevicato a Roma“. Il suoi lavori sono stati premiati da prestigiosi concorsi fotografici internazionali, si è infatti aggiudicata il primo premio nella categoria “Fiori” al Festival Nature Namur 2012 o ancora il secondo posto nella categoria “Série Artistique” e il terzo nella categoria Portfolio con “Seasons” al Travel Photographer of the Year 2013.

Leggi anche Tattoo Tribù. l’arte del tatuarsi in mostra a Roma

Barbara ha deciso di raccogliere i suoi capolavori in un unico volume, 140 immagini che raccontano ambientazioni così uniche e diverse che vanno dal fiordo di Ilulissat in Groenlandia alle dune di Sossusvlei in Namibia, dal vulcano Kilauea delle Hawaii al lago di Kussharo in Giappone, fino alle cascate di Iguaçu in Argentina, 30 viaggi ricordati nel suo primo libro “Fotografia senza confini”, pubblicato dalla Editrice Reflex. Si tratta di una raccolta di esperienze, segreti e tecniche che suggeriscono come scattare immagini emozionanti durante i viaggi nella natura: “Questo libro non vuole essere un vero e proprio manuale”, afferma l’autrice, “bensì un libro di suggerimenti su come trasformare in poco tempo un modo amatoriale di fotografare i vostri viaggi in qualcosa di più consapevole e personale”.

L’autrice vuole dialogare con il lettore, fornendo consigli utili su come prepararsi prima di partire, come progettare il viaggio nei minimi dettagli, quale attrezzatura scegliere e quali le giuste mete per fare esperienza. Entrando nello specifico, si parla di tecniche di fotografia da adottare nelle diverse situazioni che la natura offre, come affrontare la fotografia aerea e ancora, suggerisce come catalogare le immagini, come gestire la post-produzione digitale o la stampa su carta.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie ViaggiTag