Pubblicato il

Come pulire l’outfit sportivo senza rovinarlo

Cattivi odori e usura da lavaggio troppo intenso; preservare i capi già nel cestello della lavatrice è possibile. Ecco come fare

outfit sportivo
iStock

Sudore e lavaggi frequenti possono rovinare l’abbigliamento. Specialmente quello sportivo. Con il caldo è infatti impossibile utilizzare una maglietta per due allenamenti di fila; così l’outfit è sottoposto a numerosi passaggi in lavatrice. Ne consegue che i tessuti – microfibra, poliestere e nylon e altri particolarmente futuristici nella fabbricazione – possono andare incontro a usura e decolorazione.

A volte ci sono imprevisti peggiori. Gli indumenti trattengono il cattivo odore e sembra che non sia facile liberarsene con un lavaggio standard. Altre invece troppo ammorbidente rischia di rovinare i tessuti stretch. Come curare quindi i propri capi e farli durare più a lungo possibile? Ci vuole una routine specifica per chi ama lo sport. Ora vi spieghiamo come portarla avanti tutte le volte di cui avete bisogno.

etichetta abbigliamento

Come pulire l’outfit sportivo: eliminare i cattivi odori

Il primo passaggio consiste nel non lasciare a lungo i vestiti nel contenitore per il bucato o nella borsa sportiva. La proliferazione dei batteri al chiuso può peggiorare la situazione degli odori forti. Poi sappiamo che solitamente esistono zone maggiormente sensibili all’olfatto come la parte del cavo ascellare. Lavare le magliette direttamente in lavatrice senza pre-lavaggio è tuttavia un errore. Perché per liberarsi dall’odore non bisogna aumentare la temperatura – azione che può rovinare cotone e sintetici – ma dedicarsi a un passaggio in più: quello del lavaggio a mano. Quindi una volta tornati a casa mettete in una bacinella l’acqua, l’indumento da pulire con un po’ di bicarbonato, circa un cucchiaio e lasciate immersi i vostri capi. Eventualmente potete strofinare la parte interessata con un po’ di sapone di marsiglia o un detergente per il bucato a mano. Tra i metodi naturali invece ci sono le spugnature con aceto bianco e acqua che eliminano facilmente la puzza prima della pulizia in lavatrice. Poi procedete con il solito lavaggio rispettando quanto indicato sull’etichetta. Tuttavia è anche importante scegliere capi leggeri e traspiranti, possibilmente realizzati in tessuti tecnici, che si asciughino in fretta e capaci di non trattenere il sudore a lungo. Per quanto riguarda lo specifico sport della corsa – qui vi abbiamo descritto alcuni outfit pratici e comodi -.

12,57€
13,57
disponibile
1 nuovo da 12,57€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 7 Agosto 2020 15:35
4,49€
disponibile
1 nuovo da 4,49€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 7 Agosto 2020 15:35
19,80€
19,99
disponibile
2 nuovo da 19,80€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 7 Agosto 2020 15:35

Inoltre è importante prestare attenzione ai vari tipi di lavaggio. Alcune lavatrici hanno programmi specifici dedicati alla cura totale del capo. Quindi bisogna inevitabilmente spendere una certa cifra per proteggere t-shirt e pantaloni? Non per forza. Per esempio una buona abitudine è anche quella di lavare i capi al rovescio in modo da pulire l’interno maggiormente – dove si accumulano sporcizie e impurità – e allo stesso tempo questa è una tecnica che evita di far scolorire i capi.

469,99€
disponibile
4 nuovo da 469,99€
1 usato da 490,00€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 7 Agosto 2020 15:35

Le scarpe

scarpe da running sporche
A worn running shoes isolated on white.

Se si pratica sport all’aria aperta ma anche in palestra, risulta opportuno lavare le suole per eliminare fango, tracce di erba o semplicemente germi. Come farlo? Le calzature possono essere lavate nella lavatrice ma vanno prima divise. I lacci separati dalle suole e le suole separate dalle scarpe. Mentre le solette e i lacci possono essere puliti a mano lasciandoli immersi in acqua e sapone di marsiglia, le scarpe vanno in lavatrice. Per evitare di rovinare i tessuti utilizzate però un lavaggio a 30 gradi e soprattutto scegliete i sacchetti per le scarpe in modo da proteggere i materiali.

Ultimo aggiornamento il 7 Agosto 2020 15:35

E una volta terminata la centrifuga? Riunite tutto il vostro outfit – abbigliamento e calzature – e lasciatele asciugare al sole. Attenzione però; occhio al tempo di esposizione specialmente in estate. Troppa luce può levare brillantezza ai vostri capi. Insomma una volta compiuti questi passi sarete pronte, nei muscoli e nell’estetica, per il vostro prossimo sforzo in palestra o all’aria aperta.

 

 

Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie Casa