Pubblicato il

Sicilia bio: Catania al naturale

I ristoranti della città siciliana dove gustare piatti cucinati con ingredienti biologici

Etna
 thinkstock

Il suo bellissimo centro storico barocco è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, ma le ragioni per visitare Catania vanno oltre l’arte e l’architettura: qui la gastronomia trova una delle sue massime espressioni in Italia. La città alle pendici dell’Etna, oltre che essere orgogliosa rappresentante della vastissima e squisita cucina siciliana, è anche un luogo dove si può mangiare biologico e naturale, grazie ad alcuni ristoranti che hanno scelto di rifornirsi esclusivamente da agricoltori e allevatori certificati. Eccone quattro.

Bio Bistrò. Aperto solo a pranzo, questo ristorantino adiacente al negozio di alimentari biologici cambia menù ogni giorno in base agli ingredienti freschi e di stagioni, che prepara anche a portar via. Un pasto biologico con piatti siciliani e divagazioni vegane o vegetariane, ma non mancano i piatti di carne. Si trova in Via Simili 18.

Suribachy. Ristorante vegano, biologico con prevalenza di prodotti integrali, Suribachy è gestito da due coniugi che trasformano piatti comuni come la carbonara in prelibatezze vegan, servono pietanze tipicamente veg come il seitan, e sono attenti alle esigenze dei celiaci con piatti senza glutine. Suribachy effettua anche consegne a domicilio e si trova in Via Monsignore Ventimiglia, 204.

Haiku. Ristorante che reinterpreta in chiave biologica e vegana le specialità della cucina siciliana e la pizza, utilizzando solo ingredienti locali e di stagione. Ben fornito di una bioenoteca, birre bio, bibite naturali e scelte gluten free come la birra per celiaci. Fiore all’occhiello, la pasticceria ipocalorica, priva di zuccheri semplici, edulcoloranti, grassi saturi e naturalmente attenta alle esigenze senza glutine. L’associazione culturale a cui appartiene organizza corsi di cucina naturale. Haiku si trova in Via Quintino Sella 28/30.

Biokamut. Si tratta di una pizzeria biologica, che utilizza solo farine da agricoltura certificata e propone pizze di grano, di farro, di orzo, di mais, di soia, di Kamut, di riso, di farina di ceci o castagne, di miglio, di grano duro e integrale. Gli ingredienti con cui condire le pizze sono tantissimi e proposti in abbinamenti sia classici e leggeri che insoliti e ‘corposi’. Una gioia per i celiaci e per chi vuole mangiare sano, in Viale Vittorio Veneto 38/40.

Leggi anche dove mangiare bio a:
Genova
Bologna
Bari
Firenze
Verona