Pubblicato il

Marmellata fatta in casa: buona, sana, semplice

Come preparare in pochi semplici passi una marmellata di fragole deliziosa e genuina

eli_asenova-istock

Dolce, salutare, deliziosa. La marmellata è un concentrato di sapore che viene direttamente dalla natura. Con pochi ingredienti semplici e genuini il risveglio diventa più piacevole, lo spuntino più goloso e la merenda più sana. Con la bella stagione, poi, la voglia di qualcosa di leggero e dal sapore fresco e dolce si fa più intensa. E le conserve di frutta sono quanto di più semplice ma allo stesso tempo irresistibile si possa trovare. Specialmente se si possono preparare con le proprie mani, scegliendo il frutto preferito, il livello di dolcezza e la consistenza. Il tutto seguendo pochi semplici passaggi. Con l’avanzare della primavera il rosso delle fragole comincia colorare i banchi della frutta. Ed il loro profumo ed il loro sapore conquistano grandi e piccini. Raccoglierli in un vasetto significa avere sempre a disposizione nella propria dispensa la bontà e le proprietà di questo frutto delizioso.

Le “leggende metropolitane” sulla marmellata fatta in casa

Spesso si tende pensare che tra il tempo e i costi che si devono sostenere per preparare la marmellata in casa, tanto vale acquistarla confezionata. Questo non è vero. Esistono, infatti, ricette semplicissime e veloci da realizzare. Ricette che garantiscono risultati deliziosi senza spendere una fortuna. Niente lunghe giornate davanti alle pentole bollenti. E nessun costo esagerato. Soltanto quello della frutta e dello zucchero. La soddisfazione di aver riempito personalmente i propri vasetti ripagherà la spesa e ed il tempo impiegato. Così come la tranquillità di conoscere ogni singolo ingrediente utilizzato. E di non dover leggere ogni singola parola dell’etichetta apposta sulla marmellata acquistata al supermercato.

Marmellata di fragole
Marmellata di fragole

Come ottenere una marmellata di fragole impeccabile

Innanzitutto bisogna ricordare che per preparare una buona marmellata non è strettamente necessario utilizzare la pectina. Ma per ottenere una consistenza più densa e compatta e risparmiare un po’ di tempo potrebbe essere consigliabile scegliere dello zucchero specifico per marmellate addizionato di pectina. Oppure si può aggiungere alla ricetta un poco di pectina liquida. Bisogna, quindi, sciacquare le fragole e scolarle per bene. Poi, una volta tagliate a pezzetti, le si potrà cominciare a scaldare sul fuoco con del succo di limone.

Quando i frutti, ammorbidendosi, cominceranno a rilasciare i succhi, si potrà aggiungere lo zucchero. Bisogna, quindi, portare ad ebollizione e lasciar cuocere per una decina di minuti. Con un cucchiaino si potrà testare il livello di cottura. Basterà prelevare della marmellata e sistemarla su un piattino. Se, una volta fredda, si sarà raddensata vorrà dire che è pronta. Se rimarrà ancora liquida bisognerà farla bollire un altro pochino. A cottura ultimata, si potrà, quindi, trasferire la marmellata all’interno di vasetti caldi e puliti e lasciarla freddare.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie FoodTag