Pubblicato il

Kick Butt e Qi Gong: le nuove discipline

Bioenergetica e forma fisica con le discipline di origine orientale

Kick Butt Ballet
iStock

Energia fisica e mentale grazie a Kick Butt e Qi Gong, due novità in fatto di fitness. Queste discipline, accomunate dalla versatilità e adatte a qualsiasi età, permettono di comprendere e gestire al meglio i preziosi processi bioenergetici. E possono essere praticate a qualunque livello di forma fisica.

Kick Butt e Qi Gong: danza, pilates e yoga in due discipline

Nel Kick Butt, danza, pilates e yoga si fondono per definire e scolpire il corpo. Un allenamento divertente ed energico che combina, in 45 minuti, le tecniche di danza classica, contemporanea e jazz americana. Il tutto unito ad esercizi di Matwork Pilates. I muscoli vengono tonificati con esercizi di danza, focalizzati in modo particolare su gambe e fondoschiena. Lavorano anche gli addominali a cui sono dedicate le tecniche che provengono dal pilates.

La lezione si conclude con la fase di defaticamento eseguita attraverso lo yoga di base. Fondamentali l’equilibrio e la corretta postura che, una volta raggiunti, permettono di svolgere l’allenamento senza sostegno.

Nel Qi Gong mente, respiro e corpo sono i fondamenti per conoscere l’energia vitale (Qi). Il Qui viene indirizzato agli organi per migliorare il proprio stato di salute. È definita la “tecnica del respiro o tecnica dello spirito”. Il fine dell’allenamento è quello di far circolare l’aria per il raggiungimento del benessere. E si svolge attraverso le tecniche di respirazione, rilassamento, ginnastica dolce, automassaggio e concentrazione.

L’origine delle due discipline orientali

Franscine Mouchette, Studio Manager Aspria Harbour Club di Milano, spiega i principi del Kick Butt Ballet e Qi Gong. Il filosofo Laozi – vissuto dal 604 al 531 a.c. – promuove la pratica del Qi Gong nella sua scuola taoista. Ma le origini della disciplina risalgono a diversi millenni antecedenti quel periodo. Ancora oggi il Qi Gong è presente su tutto il territorio cinese, e ogni scuola si differenzia dalle altre per stile e tecnica.

Il Qi Gong è destinato a un vasto numero di praticanti. Persone con problemi respiratori, cardiovascolari, artrite e artrosi, o anche solo chi vuole migliorare e prolungare la propria condizione fisica. La struttura fisica migliora grazie al conseguimento di una giusta postura, al rafforzamento dei tendini, dei legamenti, delle articolazioni e dei vasi sanguigni. Il risultato finale, quindi, è un corpo più forte e flessibile.

Si tratta di un allenamento di 45 minuti che combina le tecniche di danza classica, contemporanea e jazz americana. Il tutto unito ad esercizi di Matwork Pilates. L’allenamento tonifica e definisce i muscoli di tutto il corpo, in particolare tronco, gambe, braccia, vita, fondoschiena, schiena e polpacci. È un’ottima disciplina perché adatta a qualsiasi età e livello di allenamento e forma fisica.

L’allenamento è l’unione della danza classica di primo livello con gli esercizi tecnici del jazz americano (dalla prima alla quinta posizione), combinate con il pilates di base. Planks, hundreds, leg circles con l’utilizzo di soft balls, fit balls, pesetti leggeri per braccia e gambe. Al termine della lezione vengono effettuate delle tecniche di yoga di base per il defaticamento.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie Tempo liberoTag