Pubblicato il

Macchie di rossetto addio: come rimuoverle dagli abiti

Good Housekeeping suggerisce qulche utile trucco per tentare di rimuovere le fastidiose macchie di rossetto da abiti, tappeti e tappezzeria

macchie di rossetto
Picsfive-istock

Non bisogna avere necessariamente qualcosa da noscondere per cercare un sistema per togliere le macchie di rossetto dai tessuti. Diciamo la verità, a nessuno piace ritrovarsi con fastidiosi aloni colorati su camice, sciarpe, tovaglioli e cuscini. Il rossetto è, purtroppo, uno dei cosmetici più difficili da smacchiare. Si può comunque tentare l’impresa ricorrendo ad uno dei trucchi suggeriti da Good Housekeeping. Se anche l’alone non dovesse venire via del tutto, sarà, quantomeno, possibile renderlo poco visibile. Ci vuole un po’ di pazienza e non bisogna desistere. Alcuni dei metodi proposti, infatti, prevedono la ripetizione del trattamento anche ad oltranza qualora si rivelasse necessario. In fondo si sa, esistono rossetti a lunghissima tenuta. E se rimangono così a lungo sulle labbra, perchè non dovrebbero farlo sui vestiti.

Come rimuovere le macchie di rossetto dagli abiti

La prima raccomandazione di Carolyn Forte, direttrice del Good Housekeeping Institute Cleaning Lab, è quella di verificare di non aver lasciato rossetti e gloss nelle tasche degli abiti prima di procedere al lavaggio. Se così fosse, il rossetto sciolto potrebbe rivelarsi impossibile da rimuovere. Se è, invece, con le macchie normali che si ha a che fare si può procedere cominciando a tamponare il rossetto con del nastro adesivo. La parte in eccesso verrà via e si potrà intervenire direttamente sul tessuto. Trattandosi di un prodotto difficile da trattare, occorre utilizzare uno smacchiatore prelavaggio efficace. E’ importante intervenire subito per evitare che la macchia penetri in profondità nel tessuto. A questo punto si può provvedere al lavaggio.

come smacchiare

Questo procedimento potrebbe non essere sufficiente a rimuovere ogni traccia di sporcizia. Se l’alone fosse ancora visibile, si può ripetere il trattamento una seconda volta. Se la macchia si rivelasse particolarmente ostinata, conviene intervenire con un prodotto per la pulizia a secco da tamponare sulla zona incriminata.

E se il rossetto cade sul tappeto?

Non è detto che le macchie di rossetto si trovino soltanto sugli abiti o sui cuscini. Prima o poi, nella vita, potrebbe capitare che lo stick trovi il modo di cadere esattamente sul tappeto, magari proprio su quello buono regalato dalla suocera. In questo caso, una volta esaurita l’inevitabilie gamma di imprecazioni (quando ci vuole, ci vuole), bisogna ritrovare la calma ed intervenire con pazienza. Carolyn Forte consiglia di cominciare raschiando il rossetto in eccesso. A questo punto, bisogna trattare la macchia con un solvente per la pulizia a secco. Bisogna tamponare con un panno bianco sin quando il tappeto non lo avrà assorbito e continuare fino a che la macchia non sarà sparita. O comunque fin quando il tessuto non smetterà di assorbire il prodotto.

Se la macchia fosse ancora lì, si può tentare con un metodo alternativo. Bosogna, innanzitutto, far sciogliere un cucchiaio di detersivo per piatti e uno di aceto bianco in due tazze di acqua tiepida. A questo punto, si deve tamponare la macchia fin quando il liquido non verrà assorbito. Si dovrà, quindi, tamponare nuovamente con dell’acqua fredda per sciacquare, e poi con un panno per asciugare.

Come rimuovere il rossetto dalla tappezzeria

Se il rossetto fosse andato a finire sulla tappezzeria, si può, infine, procedere in maniera analoga al tappeto. Dopo aver raschiato il rossetto in eccesso, lo si potrà tamponare con del solvente per lavaggio a secco utilizzando un panno bianco pulito. Si dovrà continuare sin quando il prodotto non sarà stato assorbito e, in caso, ripetere più volte l’operazione fino a che la macchia non sarà sparita

 

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie CasaTag