Pubblicato il

Cinema, mostre, teatri. I consumi culturali degli italiani

I risultati pubblicati dall’Osservatorio Findomestic/Doxa

Consumi culturali
www.operaroma.it

Secondo l’Osservatorio Findomestic/Doxa sui consumi culturali la maggioranza degli italiani spenderebbe almeno 50 euro per la cultura. Nel 2017, infatti, 8 italiani su 10 sono andati al cinema almeno una volta. 6 su 10 hanno visitato uno o più musei, 4 su 10 hanno visto una mostra e altrettanti sono stati a teatro. Infine pare che si arrivi a sborsare anche oltre 500 euro per la cultura. In ogni caso cresce il bisogno di agevolazioni o promozioni per biglietti d’ingresso e dei mezzi di trasporto. Questo è il quadro dei consumi culturali tratteggiato da Findomestic in collaborazione con Doxa.

Chiamami col tuo nome, scena film

Cinema: primo fra i consumi culturali

Tra i consumi culturali il cinema è al primo posto fra le preferenze degli italiani. La settima arte è irrinunciabile soprattutto per i più giovani. La rilevazione di Findomestic dimostra che solo il 6% dei 18-24enni non ha mai varcato la soglia di una sala cinematografica. Tra gli over 60 quelli che non hanno mai assistito a una proiezione nel 2017 sono quasi 1 su 3. E’ sempre nella fascia tra i 18 e i 24 anni che si trovano i cinefili più incalliti. Il 26,4% ha infatti visto lo scorso anno almeno dieci film.

Dentro Caravaggio, mostra

40enni in fuga dalle mostre

Pittura, fotografia, scultura e design non incontrano il gusto dei 40enni. Oltre il 71% degli italiani tra i 40 e i 44 anni ha ‘disertato’ qualsiasi genere di mostra, secondo i dati raccolti da Findomestic. I frequentatori più assidui di esposizioni d’arte temporanee sono gli over 60: il 53,3%, infatti, ha visitato una o più mostre. I post millennials sono, invece i maggiori frequentatori di musei. Il 66% dei 18-24enni ha visitato almeno una sede museale e l’8% addirittura più di 10 diverse collezioni. Per quanto riguarda invece i giovani tra i 25 e i 29 anni pare che siano i frequentatori più assidui dei concerti pop, rock e jazz. Oltre il 52% ha, infatti, assistito ad un concerto.

Mamma Mia! di Massimo Romeo Piparo

Teatro: il più amato dai 60enni

Il teatro, invece, è particolarmente amato dal pubblico tra i 55 e i 65 anni. Lo scorso anno quasi il 44% ha assistito ad almeno uno spettacolo. Circa il 5% degli ultrasessantenni è andato ben oltre, collezionando più di 10 ingressi nell’arco del 2017. La stessa fascia di popolazione è la più affezionata alla musica classica e alla lirica. Sono quasi 3 su 10, a fronte di una media generale del 20%, gli over 60 che hanno partecipato ad almeno un concerto o un’opera in una sala teatrale.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie Tempo liberoTag