Pubblicato il

Turismo sostenibile, i luoghi migliori per vacanze green

Far bene alla natura anche in viaggio: l’obbiettivo del turismo sostenibile

Turismo sostenibile: coppia che viaggia in bici
©iStockphoto

Sempre più spesso si parla di turismo sostenibile, e i viaggi green vengono scelti sempre più spesso anche dai turisti italiani. Lo testimonia anche GoodTrekking, portale del Newwork Valica che racconta il mondo dell’escursionismo e delle vacanze outdoor. E che ha deciso di lanciare “Turismo sostenibile: i percorsi del trekking”, raccontando le esperienze di viaggi responsabili. Ovvero quel tipo di viaggi che fanno bene a noi e alla natura. Fortunatamente sempre più paesi decidono di impegnarsi attivamente nella realizzazione e promozione di politiche ed infrastrutture volte a favore di uno sviluppo sostenibile. E sono tante le destinazioni che risultano facili da raggiungere in treno o anche in bicicletta.

Turismo sostenibile: le destinazioni

In Italia il turismo green cresce del 4%: tra i principali protagonisti il Veneto e le località lacuali e montane. Ma anche Capri, capace di sorprendere anche, e soprattutto, fuori stagione. Molto apprezzata è Camogli, che si trova a ridosso del Santuario dei Cetacei. Qui, oltre all’attenzione per la natura, è molto forte l’idea di viaggio “a sei zampe”. Grazie a una mobilitazione di commercianti e associazioni che ha portato alla nascita dei cartelli Noi siamo graditissimi sono ben segnalati tutti quei luoghi dove poter entrare senza problemi in compagnia dei propri animali.

Le altre mete per le vacanze green

In Europa lo sguardo vira decisamente al nord. Con il Benelux (Belgio, Lussemburgo e Paesi Bassi), protagonisti indiscussi della mobilità sostenibile ormai da decenni. Sono infatti un punto fisso sia per gli abitanti che nelle strategie istituzionali. Da visitare la bella città di Bruges, da molti chiamata la “Venezia del Nord”. Bruxelles con i suoi monumenti gotici. E Amsterdam, dove spostarsi sia in bicicletta che in barca lungo i canali della città. A Edimburgo, invece, ci si butta a capofitto nel mondo del birdwatching. Tra il porto di North Berwick, l’Isola Craigleith e la zona di Bass Rock è in vigore un progetto di ripopolamento della fauna locale, dove vengono recuperate specie di flora e fauna che si consideravano perse.

Altre mete all’insegna della natura e del turismo “a impatto zero” sono anche la Scozia e Cuba. Nell’isola caraibica è possibile scoprire le bellezze delle città coloniali di Matanzas, Trinidad e Cienfuegos, e immergersi nella natura tropicale fatta di cascate, laghi e spiagge incontaminate. Anche con ritmi lenti. Passando per le spiagge di Malta e della Tunisia. E toccando persino New York, una metropoli dove pulsa un cuore verde. L’obiettivo del turismo sostenibile è quello di offrire le opportunità e le potenzialità di un turismo che, allontanandosi dalla massa e dai ritmi già segnati, vuole riscoprire il piacere di un muoversi lento e del contatto con la natura.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie ViaggiTag