Pubblicato il

La scelta del partner? Dipende dalla somiglianza

Secondo uno studio le donne sono attratte da chi somiglia ad un importante uomo della loro vita

somiglianza
istockphotos

Chi si somiglia si piglia? In un certo senso, sì. Un recente studio ha identificato la somiglianza con una persona molto importante come requisito fondamentale all’attrazione. Le donne in particolare sceglierebbero il partner in base a questa somiglianza. Ma con chi? Scopriamolo.

La somiglianza è importante

No, non si tratta del padre come solitamente si pensa (che comunque rimane un discrimine valido). Secondo lo studio, pubblicato sulla rivista scientifica Evolution and Human Behaviour Journal, è il fratello a creare lo ‘standard’, la tipologia base di uomo che poi le donne andranno a ricercare nei partner. O, perlopiù inconsciamente, tenderanno a sentirsi attratte da uomini che assomigliano al fratello. La ricerca ha evidenziato come i partner delle donne prese a soggetto fossero effettivamente simili ai loro fratelli.

In pratica, sono state sottoposte diverse fotografie di uomini a dei partecipanti random, ed è stato chiesto loro di associarle per somiglianza. In molti casi, risultava che il partner e il fratello della stessa donna finivano per essere associati. E non per casualità, perché i numeri e le possibilità statistiche erano state attentamente prese in considerazione.

Ovviamente, specificano gli autori dello studio, non significa che c’è una ‘regola’ precisa. Inoltre l’esperimento non contempla le coppie lesbiche, o le donne che non hanno fratelli maschi. Ma in linea generale stabilisce una sorta di pattern che sarebbe motivato da uno stratagemma evolutivo per assicurare la continuità della specie. Il successo evolutivo suggerisce infatti che occorre trovare un partner che non sia un familiare, ma che non abbia un corredo genetico troppo dissimile dal proprio. Ecco che una somiglianza, un aspetto familiare, finisce per diventare attraente. Un elemento che scatena l’attrazione. Accade anche con i genitori, affermano altri studi, e lo studio ha voluto testare se lo stesso meccanismo fosse applicabile anche tra fratelli. E apparentemente è proprio così.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie AmoreTag