Pubblicato il

Come eliminare il pericolo dei batteri in cucina

La contaminazione incrociata è una delle prime cause di infezioni e del proliferare dei batteri in cucina, ma non solo

batteri in cucina
istockphoto.com

ATTENZIONE AI BATTERI IN CUCINA

Parlando di igiene e infezioni in casa, ci viene subito in mente il bagno, ma anche i batteri in cucina non sono da sottovalutare. E’ infatti molto importante mantenere questo ambiente sempre pulito per evitare la contaminazione incrociata. In tal modo si riducono i rischi di contrarre infezioni di vario tipo, molte procurate anche dal cibo.

GLI ESSENZIALI CONTRO I BATTERI IN CUCINA

Nell’armadietto della nostra cucina non dovrebbero mai mancare alcuni prodotti essenziali. Come uno spray multiuso antibatterico, un detergente antibatterico per pavimenti e un detersivo per piatti. A volte però anche avere i giusti prodotti può non essere sufficiente per evitare la contaminazione incrociata. Questo tipo di contaminazione riguarda il trasferimento fisico di batteri nocivi da un oggetto all’altro. Nel caso della cucina, anche da un alimento all’altro.
Il cibo contaminato può entrare in contatto con altri alimenti, sia attraverso il contatto diretto che attraverso una superficie di lavoro contaminata. Basta uno strumento da cucina o semplicemente le mani. I virus e i batteri dannosi possono diffondersi e mettere a rischio la nostra salute.

COME EVITARE LA CONTAMINAZIONE

Per una cucina senza batteri è dunque fondamentale l’igiene. Occorre lavarsi le mani e assicurarsi che le attrezzature e le superfici della cucina siano sempre pulite.
Le mani vanno lavate con il sapone e l’acqua calda prima e dopo essere entrati in contatto con il cibo. Non bisogna poi dimenticare di rimuovere qualsiasi tipo di gioiello prima di toccare il cibo.

Oltre a mantenere le superfici della cucina asciutte e pulite, bisogna lavare regolarmente i panni da cucina e utilizzare asciugamani diversi per compiti diversi. Anche mantenere pulito il pavimento della cucina è essenziale, usando un mop e un buon detergente per pavimenti.

PIATTI E TAGLIERI

E’ altresì importante lavare a fondo piatti e posate con acqua calda e un buon detersivo. Bisognerebbe lavarli subito dopo averli usati e non lasciarli marcire sporchi di cibo. E’ inoltre necessario utilizzare diversi taglieri per tagliare verdure, carne o pesce. E lavare il tagliere con acqua calda prima di passare ad un altro prodotto alimentare. I taglieri in plastica non porosi sono la scelta più sicura, poiché i taglieri in legno hanno maggiori probabilità di contaminare il cibo.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie CasaTag