Pubblicato il

Un’indimenticabile vacanza Foodie

Da nord a sud, ecco dove poter vivere una “gastro-fuga” davvero speciale

 Ristorante a Venezia
 thinkstock.com

Viaggiare significa spesso innamorarsi al primo morso. Scappare dalla routine quotidiana per trovare rifugio in piccoli paradisi terrestri sarà un’ottima soluzione per godere di un weekend alternativo, illuminato dai primi raggi di sole primaverili. Ma un “paradiso” per essere tale deve avere tutte le carte in regola, dalla qualità del servizio alla buona cucina. Ecco allora che il peso dell’esperienza gastronomica diventa una parte portante nella scelta della destinazione. Per aiutare i Food Lovers più tenaci, desiderosi di preparare le valigie per fare il pieno di sapori sconosciuti, in seguito consigliamo qualche destinazione ad hoc per godere di “gusto” e relax, senza dover badare a null’altro.

Anche l’occhio vuole la sua parte

Hotel Monika, situato a Sesto (Bolzano). Tra i piatti forti dello chef Karl Kirchler non bisogna perdersi lo strudel alla ricotta con porcini saltati. Oltre al gusto, però, il suo asso nella manica è l’aspetto che dà ai cibi che prepara: bellissimi oltre che buoni. Dopo mangiato si potrà approfittare dei comfort dell’hotel, a partire dalla Spa e dalla sala lettura con pianoforte a coda. www.monika.it  

Hotel Castello di Santa Vittoria, situato a Santa Vittoria d’Alba (Cuneo). Lo Chef Savino Mongelli propone una cucina creativa al sapore di mare. In un ambiente intimo ed elegante, gli ospiti avranno la possibilità di degustare piatti a base di pesce, potendo provare nuovi ed emozionanti sapori che lasceranno un indelebile ricordo nella memoria dei Food Lovers. Oltre alla buona cucina, i paesaggi e le innumerevoli attività proposte dal castello, renderanno il soggiorno in questa struttura un’esperienza unica nel suo genere. www.santavittoria.org

Cibo che fa bene all’anima

Lefay Resort & Spa, situato a Gargnano (Brescia).  La filosofia della cucina dell’Executive Chef Matteo Maenza è: la buona tavola è parte integrante di un percorso benessere. Perciò qui si dedica massima attenzione agli aspetti salutari del cibo. Dopo mangiato si potrà passeggiare nel parco intorno al resort, pluripremiato per la sua attenzione alla sostenibilità ambientale, tra le colline e gli ulivi della Riviera dei Limoni con una vista mozzafiato sul Lago di Garda. www.lefayresorts.com  

Relais Divino, situato a Monforte d’Alba (Cuneo). Rappresenta cosa c’è di più caratteristico della cucina italiana del Piemonte. Il maestro chef accompagnerà gli ospiti attraverso sapori veri, intensi ed assolutamente naturali. La missione dell’hotel è, infatti, quella di proporre una cucina sana, con prodotti locali freschi di stagione, con un limitato apporto calorico ed un basso contenuto di sodio e di grassi saturi. Il loro motto è: “cibo biogustoso saporito”. www.relaisdivino.it

Si sa che l’amore passa anche attraverso il palato

Hotel Pupp, situato a Bressanone (Bolzano). Qui ci si coccola con il cibo! Si beve cioccolato caldissimo per cominciare la giornata, accompagnato da torte squisite e dalla memorabile brioche con fondente.  Dopo mangiato, ci si coccola senza pensieri in una delle undici minisuite con giardino e idromassaggio privato dell’hotel. www.pupp.it

Gallery Hotel Recanati, situato a Recanati. Se sperate di sorprendere le persone che amate con un menù davvero particolare, da “grande cuisine”, il GHR offre l’opportunità unica di imparare accanto al bravissimo Chef, Alessandro Rapisarda, la preparazione di una cena molto speciale di alta cucina, per viziare e coccolare il vostro partner. Ma non solo, avrete anche la possibilità di degustare il capolavoro da voi preparato durante una cena a lume di candela nel panoramico “Incanto Restaurant”. Dopo mangiato, un rilassante tour tra le vie della magica città leopardiana sarà una stupenda occasione di accrescimento culturale e relax. www.ghr.it

Soggiorni Gourmet da film

Hotel Capo d’Africa, situato a Roma. I ravioli cacio e pepe all’amatriciana e la pappardella ripiena di porcini alla pescatora sono tra i cult dello chef Davide Lombardi. I suddetti piatti si mangiano al bistrot l’Attico, sul roof garden dell’hotel, godendo della stessa vista privilegiata sul Colosseo di Jep Gambardella, il dandy interpretato da Toni Servillo, protagonista de La Grande Bellezza. La terrazza di Jep è proprio a due passi da quella dell’hotel. Dopo mangiato, vivere la “Roma by night”, sarà il miglior digestivo. www.hotelcapodafrica.com

Grand Hotel Plaza, situato a Roma. Per chi, invece, fosse intenzionato a vivere una vera e propria esperienza da film, il Grand Hotel Plaza sarà il luogo ideale per un soggiorno Gourmet in stile “hollywoodiano”. Tra le sale dell’Hotel a due passi da Piazza di Spagna, sono state girate, infatti, le scene portanti di diversi film: La Dolce vita, Ocean’s Twelve, Il Gattopardo e Te con Mussolini. La buona cucina è ovviamente di casa ed alcuni tra i migliori chef al mondo propongono piatti della cucina mediterranea rivisitati in chiave contemporanea. www.grandhotelplaza.com

Il pregio della cucina stellata

Hotel Kresios, situato a Telese Terme (Benevento). Si comincia facendo un giro nella “galleria del gusto”, una bottega dove acquistare prelibatezze di ogni tipo. Poi si prosegue nel bistrot Kb: cucina easy ma gourmet. Infine, si conclude nel ristorante dove lo stellato Giuseppe Iannotti ha sempre una sorpresa da far assaggiare ai suoi ospiti. Dopo mangiato ci si potrà concedere una passeggiata tra i palazzi normanni, i parchi, il lago e le terme di Telese. www.kresios.it

Locanda del Pilone, situata nei pressi di Alba. Chi si ferma alla Locanda del Pilone per un pranzo o una cena, per un week-end o per una vacanza, ha l’opportunità di scoprire la “Scuola” di Antonino Cannavacciuolo. La “Scuola” di Cannavacciuolo porta nelle Langhe l’accento solare e personale della sua cucina mediterranea, ricca di colori, profumi e sapori. I piatti interpretano in modo innovativo la grande tradizione piemontese e partenopea. Il team dello chef pluristellato presenta piatti vivaci e stimolanti, sempre in sintonia con le stagioni. Dopo mangiato una passeggiate tra le dolci colline delle Langhe, stimolerà nuovamente l’appetito. www.locandadelpilone.com

I sapori della cucina tipica

Locanda Ungererhof, situata a Casalupa, nei pressi di Vipiteno. Dai canederli allo strudel, passando per i formaggi e le marmellate bio, qui si preparano solo ricette tradizionali con prodotti locali e dell’orto. Così buoni che questa locanda, ricavata dalla casa contadina dell’antico maso, è stata premiata come “osteria contadina del 2013”. Dopo mangiato si avrà l’opportunità di passeggiare nel silenzio della natura incontaminata. www.valleisarco.com  

Tito Speck, situato in Val di Fiemme. Tito è sinonimo di speck ed altre specialità tipiche che la famiglia Braito produce con un’antica ricetta frutto di un’esperienza di oltre mezzo secolo. La produzione si svolge nel maso di famiglia, sito sull’altipiano delle Ganzaie, tra i larici e gli abeti della Valle di Fiemme dove, tra cortesia e ruralità, è possibile soggiornare e gustare i prodotti tipici dell’Alto Adige. Dopo aver mangiato, dal Maso partono innumerevoli sentieri che attraversano il patrimonio paesaggistico della Valle. www.titospeck.it

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie ViaggiTag