Pubblicato il

A Roma, l’esclusivo hotel Fendi

Si chiama Fendi Private Suites, ed è il primo hotel della maison: accoglienza ed eleganza esclusivi

Vero e proprio tempi del lusso capitolino, Palazzo Fendi riaperto nella storica sede del Tridente romano, ospita il primo hotel della griffe: Fendi Private Suites. L’hotel Fendi ridefinisce il concetto stesso di lusso, permettendo ai propri clienti di vivere un’esperienza unica di raffinata eleganza nel cuore di Roma. Il terzo piano dello storico palazzo, nel quale si trovano la più grande boutique della maison e l’esclusivo ristorante giapponese Zuma, è stato trasformato grazie al progetto dell’architetto Marco Costanzi (a cui si deve anche il nuovo quartier generale nel Palazzo della Civiltà Italiana dell’EUR).

FENDI PRIVATE SUITES Foyer
FENDI PRIVATE SUITES Foyer

Gli elementi stilistici richiamano gli altri spazi del palazzo: si accede dal piano terra, dove è stata ricreata la tipica pavimentazione delle strade romane con lo stesso marmo rosso scuro di Lepanto utilizzato per la scala del negozio. Al terzo piano l’hotel Fendi si apre accogliendo gli ospiti presso un desk – audace composizione geometrica di blocchi di marmo colorati, quali il Calacatta bianco, il verde Fawakir e il rosso Lepanto. La zona lounge si presenta come un accogliente soggiorno, arredato con una raffinata selezione di oggetti di design vintage e contemporanei che poggiano su parquet dai toni caldi. Al divano firmato dai Fratelli Campana si aggiungono due poltrone di Fritz Hansen e un lampadario con sfere in vetro di Linsday Adelman. Il secondo spazio comune, delimitato da una struttura in vetro e maglia metallica, è arredato con due poltrone club e un divano in velluto nei toni del beige.

FENDI PRIVATE SUITES
Una delle suites

Data la particolare struttura architettonica del Palazzo, ogni suite dell’hotel Fendi è unica e completamente diversa dalle altre (misurano dai 35 ai 60 metri quadrati). La maggior parte degli arredi è stata ideata e realizzata su misura da Fendi Casa; in aggiunta, alcuni importanti pezzi di design di diversa provenienza, come vasi di vetro, opere d’arte e tappeti Jan Katz, che rivestono i pavimenti in rovere naturale. Ogni stanza è impreziosita da uno specchio di Giò Ponti, che le conferisce un sapore moderno e classico allo stesso tempo. Sopra ciascun letto dominano le famose ed esclusive fur tablet Fendi. Il soggiorno è separato dalla zona notte da pannelli di vetro con trame a maglia metallica e desk in legno. Il televisore orientabile è visibile sia dal soggiorno che dalla zona notte, mentre i filati della biancheria per il letto e per il bagno, firmati Fendi Casa, sono realizzati in pregiato cotone Makò ritorto e mercerizzato. Le pareti sono rivestite in travertino, i bagni impreziositi da lastre di marmo rosso Lepanto e da travertino bianco. Le suite e sono tutte dotate di ampie vetrate con vista su largo Goldoni e sulle vie circostanti, e ognuna è dotata di TV satellitare, iPad, dock per iPod, aria condizionata, tappetino per yoga, pesi, riscaldamento a pavimento, zona bar, complimentary WiFi e cassetta di sicurezza.

FENDI PRIVATE SUITES

Fendi Private Suites accompagna inoltre gli ospiti alla scoperta della Roma nascosta e della Roma contemporanea, grazie ad una preziosa guida su iPad, Your 7 Ways to Rome, che propone 7 itinerari romani esclusivi ed esperienze tailor-made, e la Crumpled Rome City Map, una guida impermeabile à porter, per un tour di Roma da fare in autonomia. Per rendere il proprio soggiorno romano indimenticabile è stato concepito anche il 7 Soundtracks for 7 Moods, il music menu su iPad che permette di selezionare la colonna sonora perfetta in base al giro prescelto.