Pubblicato il

Studenti fuori sede: dove possono risparmiare

Le città più care e quelle meno care dove gli universitari spendono di meno per muoversi

Studenti fuori sede : ragazza che aspetta il tram
©iStockphoto

Tanto si parla di studenti fuori sede. Gli atenei universitari più importanti, infatti, sono frequentati da tantissimi giovani provenienti da altre città e, spesso, da altre regioni. Al di là delle spese che devono affrontare nella quotidianità e quelle per pagare l’affitto e le relative bollette, una buona parte del budget viene investita nei mezzi pubblici. Proprio su questo è stata incentrata la ricerca di gopili.it, il sito che aiuta a trovare il biglietto più economico per viaggiare in Italia e in Europa.

E’ emerso che la scelta di un’università rispetto ad un’altra può incidere sulle disponibilità economiche degli studenti. Sono state analizzate le tariffe relative ai differenti mezzi di trasporto per raggiungere le 10 più grandi città universitarie italiane. Per poi comparare i costi dei relativi trasporti pubblici per l’anno accademico in corso. Ecco, dunque, le città universitarie che permettono agli studenti fuori sede di poter risparmiare maggiormente sul proprio budget.

DOVE VIVONO GLI STUDENTI FUORI SEDE

Roma si attesta al primo posto come città universitaria più economica da raggiungere. Il costo medio è di 24,44 euro. Seguono Bari con 30,44 euro, Milano con 33,81 euro e Napoli con 34, 38 euro. Con il 41% in più rispetto alla Capitale, chi studia a Torino spende circa 39,56 euro di media. Anche per quel riguarda gli abbonamenti annuali per i mezzi pubblici riservati agli studenti la spesa incide molto sul budget. Gli studenti fuori sede, infatti, difficilmente arrivano automuniti. E sono quindi costretti a prendere autobus, metro e tram per andare a seguire le lezioni o sostenere esami.

La città con gli abbonamenti più convenienti è Palermo, dove si spendono 150 euro all’anno. A Bologna si sale a 165 euro. Mentre a Torino si spendono 176 euro e a Bari 180. Napoli e Firenze si trovano nella stessa posizione, con quote annuali che si aggirano sugli 185 euro. Agli ultimi posti della classifica ci sono le città universitarie di primo livello. Ecco dunque che a Roma si spendono 198,80 euro. A Milano cifra tonda con 200 euro. A Pisa 213 euro. Padova è in assoluto la città più cara. La spesa annuale per muoversi con i mezzi pubblici arriva addirittura a 225 euro.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie PeopleTag