Pubblicato il

Consumatori digitali, cosa comprano i giovani italiani?

Idealo ha analizzato gli e-consumer italiani tra i 18 e i 24 anni scoprendo dati molto interessanti sui consumatori digitali

Consumatori digitali
iStock

Cosa cercano i giovani online? Una ricerca (Idealo) ha analizzato gli acquisti dei consumatori digitali  tra i 18 e i 24 anni. Le due categorie di prodotto più apprezzate in assoluto in Italia sono smartphone. Seguono poi le sneakers, presenti in classifica anche i videogiochi. Molto interesse suscitano ancora tra i giovanissimi le console di gioco e i tablet.

LEGGI ANCHE Happy Shopping, perché comprare rende felici

Consumatori digitali regione per regione

Interessante notare anche alcune peculiarità regionali. Nel Lazio e nelle Marche i giovani cercano in particolar modo profumi da donna. In Liguria, Emilia Romagna e Friuli-Venezia Giulia gli zaini. Ancora, in Basilicata e in Molise vi è particolare interesse per i televisori. Mentre in Trentino-Alto Adige e Umbria si distinguono per le ricerche delle scarpe da corsa.

Un dato di interesse che emerge dall’analisi è legato alla discrepanza tra ciò che i giovani cercano online e quello che poi effettivamente acquistano. Infatti, mentre gli acquisti di smartphone e sneakers vengono effettivamente finalizzati, gli altri restano in stand by. Un dato probabilmente spiegato dal basso potere d’acquisto della fascia 18-24 anni.

LEGGI ANCHE Videogiochi Ps4, ecco i più venduti su Amazon

Consumatori digitali, un aiuto ai genitori

Ciò che al contrario si riscontra è che buona parte degli acquisti che vengono finalizzati dai ragazzi ha a che fare con categorie merceologiche del tutto differenti dedicate alla famiglia e alla casa. Come ad esempio frigoriferi, lavatrici, lavastoviglie, forni, pneumatici, camini e stufe. Indice del fatto che i giovani utilizzano il canale e-commerce per cercare ciò che più piace loro, ma poi acquistano prodotti per i genitori. Spesso effettivi proprietari delle carte di credito.

L’analisi di idealo ha evidenziato, infine, che le ricerche vengono effettuate in maniera leggermente superiore dai ragazzi, rispettivamente il 57,4% contro il 42,6% delle ricerche femminili. Il mobilea ncora una volta si conferma lo strumento preferito, scelto nel 52,1% delle ricerche. In una posizione di leggero vantaggio rispetto all’utilizzo del desktop (43,9%).

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie PeopleTag