Pubblicato il

Olive, come conservarle se sono appena raccolte

Il frutto più mediterraneo che ci sia, l’oliva, necessita di un trattamento speciale per essere consumata

conservare le olive
istockphotos

Se in questo periodo dell’anno avete a disposizione delle olive appena raccolte, ci sono diversi modi in cui le potete conservare per poterle gustare poi durante l’inverno. Innanzitutto, non si possono mangiare così: occorre eliminare il sapore amaro che hanno quando sono fresche. Per farlo, occorre praticare delle piccole incisioni su ogni oliva. Quindi metterle in un recipiente con acqua fresca, avendo cura di togliere eventuali frutti ammaccati. Coprirle con un coperchio, e lasciarle in un luogo fresco e asciutto. Bisognerà cambiare l’acqua un paio di volte al giorno per circa 3 settimane. Per capire se hanno perso l’amaro a sufficienza assaggiatele. A questo punto, dopo aver spurgato la parte sgradevole, sono pronte per essere conservate, e magari aromatizzate. Ma come conservare le olive?

Conservare le olive, 3 opzioni

La salamoia è il metodo più classico per conservare le olive. Ci sono tantissime ricette per la salamoia, ve ne consigliamo una molto semplice. Fate bollire acqua e sale in un rapporto di 1 litro per 100 grammi. Spegnate utilizzate il liquido bollente per riempire i vasetti di vetro con le olive e chiudeteli ermeticamente. Conservatele al buio per almeno 1 mese prima di mangiarle. Se gradite, potete aromatizzare la salamoia con timo, finocchietto, alloro.

Un altro metodo, molto antico, è la conservazione sotto sale. Basterà disporre le olive in barattoli alternandole a strati di sale grosso, concludendo con il sale. Chiudete i barattoli ermeticamente e lasciate risposare per un mese circa. Se si forma del liquido sul fondo, scolatelo. Nel tempo le vedrete leggermente raggrinzire. Prima di consumarle, sciacquatele dal sale e conditele a piacere.

Se desiderate una conservazione che doni sapore, provate con il metodo sott’olio. Basterà mettere le olive (ben asciutte) in un barattolo e riempirlo di olio di oliva, tenendolo in luogo fresco e asciutto per almeno una quindicina di giorni. Naturalmente, potete sbizzarrirvi con gli aromi: erbe, aglio, scorze di agrume, spezie, peperoncino.

Leggi anche: Foglie di olivo, una preziosa fonte di salute

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie FoodTag