Pubblicato il

Quando il piacere non c’è

Calma piatta sotto le lenzuola? Potrebbero esserci diverse cause

provare piacere
istockphotos

La libido è determinata da tantissimi fattori, che cambiano costantemente in base ai momenti della vita. Condizioni fisiche e mentali, emotività, inconscio, circostanze. Sono molte le ragioni per le quali si può, ad un certo punto, smettere di provare piacere nel fare sesso. Quando l’insoddisfazione sotto le lenzuola si sta rivelando pericolosamente stabile, può essere utile valutare le possibili cause per riuscire a sbloccare la situazione. Ecco alcuni dei motivi per cui potreste non provare piacere facendo sesso, secondo gli esperti consultati dal Business Insider.

Provare piacere oppure no: può dipendere da molti fattori

Hai fretta. Iniziate l’atto sessuale tralasciando i preliminari: se si salta la fase di eccitazione, è possibile che l’atto in sé diventi se non sgradevole almeno ‘insipido’. L’eccitazione serve non solo a livello mentale, per entrare nell’atmosfera fino a raggiungere il climax, ma anche per il corpo: durante questa fase il sangue irrora i vasi sanguigni attorno ai genitali, avviene la lubrificazione. Insomma, il corpo si predispone al piacere.

Non sei mentalmente pronta/o. Una giornata di lavoro stressante, o più in generale un periodo di frustrazione. Preoccupazioni, stanchezza, ansia: che siano temporanee o caratteristiche di una fase, sono stati emotivi che impediscono alla mente di rilassarsi e partecipare all’attività sessuale con trasporto.

Sei conflittuale col tuo corpo. Non sentirsi al massimo della forma fisica fa sentire vulnerabili, fragili, a disagio. Ed è possibile che se in questo momento per qualche ragione non vi piacete, non riuscite nemmeno a lasciarvi andare agli incontri erotici.

Qualcosa non va nella relazione. Se in una relazione di breve durata manca il piacere sessuale, qualcosa già non va di partenza. Sicure che il partner vi attragga? Provate stima per lui/lei? Se invece la relazione è di lunga data, siete certe che vada tutto bene? Provate a scavare a fondo e chiedervi se qualche dinamica tra voi potrebbe fungere da ‘blocco’ al piacere.

Non hai il coraggio di chiedere. La sessualità esiste su un ampio, ampissimo spettro. Ognuno ha i suoi desideri, bisogni, fantasie, ma forse vi sentite a disagio e provate vergogna ad esprimerli. Per tornare a provare piacere occorre rendere partecipe il partner delle proprie necessità.

C’è un problema di salute. Ovviamente possono esserci anche cause fisiche (irritazioni, secchezza, peculiarità anatomiche) che limitano la capacità di provare piacere. Anche alcune carenze alimentari possono far scendere precipitosamente la colonnina della libido. Ci sono inoltre alcuni farmaci che inibiscono l’appetito sessuale. Rivolgetevi ad un esperto se questo può essere il vostro caso.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie Amore