Pubblicato il

Partner ideale, come lo vorremmo?

Un sondaggio che si spacca sulla presenza di figli e sugli hobby condivisi

Partner ideale
iStock

Il partner ideale, superato San Faustino la festa dei single, è un obiettivo nella mente di tante persone che non hanno trovato l’anima gemella. Ma come viene desiderata e voluta questa figura immaginata e forse a lungo sognata?

LEGGI ANCHE: TRE MODI PER ACCENDERE LA PASSIONE COME UN BOLLITORE

Partner ideale: come lo vorremmo?

Chi ha provato a rispondere è l’app di dating Jaumo. Una realtà che ha oltre 40 milioni di iscritti nel mondo e 800.000 in Italia. Ultimamente l’app ha pubblicato un sondaggio condotto tra i propri utenti, rigorosamente single, in 25 Paesi nel mondo. Il tema? Il nuovo partner e come vorremmo che fosse.

Ecco le risposte punto per punto, con la presenza alcuni argomenti divisivi, come la presenza di figli nati da precedenti matrimoni e la condivisione degli hobby.

4,95€
9,90
disponibile
7 nuovo da 4,95€
2 usato da 5,00€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 1 Settembre 2020 5:26

Domanda #1. Quanto conta la differenza di età?

Ben due terzi dei single intervistati risponde che l’età conta. Tra gli uomini, in particolare, il 68% dichiara di privilegiare un partner con poca differenza di età, mentre solo la metà delle donne è d’accordo nell’iniziare una relazione con qualcuno parecchio più anziano o giovane.

Guardando al mondo VIP, invece, non sono poche le celeb che se ne infischiano dell’età, che sia al rialzo al ribasso. Basti pensare a Emmanuel Macron e ai suoi 24 anni di differenza con l’energica Brigitte Trogneux, a Hugh Jackman e sua moglie (13 anni), ma anche a Michael Douglas e Catherine Zeta-Jones (oltre 25 anni) o Donald e Melania Trump (24 anni).

Domanda #2. E se il tuo potenziale partner avesse figli da una precedente relazione?

L’opinione comune qui sembra spaccarsi in due.

Se il 46% tra uomini e donne dichiara di non poter ritenere accettabile una relazione con qualcuno che ha già avuto dei figli in precedenza, il 53% non si precluderebbe questa opportunità.

Quindi genitori single non preoccupatevi, le prospettive sono assolutamente rosee.

Domanda #3. In vacanza senza il partner. Sì o no?

Anche in questo caso il risultato si divide quasi a metà. Se il 53% dei single non trascorrerebbe nemmeno un minuto lontano dal proprio amore, il restante 47% trova più che giusto passare dei giorni di vacanza da solo. Ma questo vale per il risultato complessivo di tutti i Paesi. In Italia, infatti, le cose sono un po’ diverse: il 65% delle italiane andrebbe eccome in vacanza senza il proprio compagno, contro il 50% degli italiani che, invece, non lo farebbe. Più indipendenti delle nostre, solo le donne brasiliane (sì, non mi dispiacerebbe – 70%) e, al terzo posto, le portoghesi (64%).

Domanda #4. È importante coltivare gli stessi hobby?

In questo caso sono le donne single italiane ad avere le idee chiare: no, non mi interessa molto avere lo stesso hobby del mio futuro partner (62%). Chi stupisce sono gli uomini italiani – il 57% avrebbe piacere a condividere lo stesso hobby della propria potenziale partner. Non ci resta che dire: donne italiane campionesse di autonomia e self-confidence!

Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie Amore