Pubblicato il

In forma come Adele e Pippa Middleton con la dieta Sirt

Promette un dimagrimento rapido con pochi sacrifici stimolando i geni della magrezza

centrfuga dieta sirt
kieferpix-istock

Sono spesso le celebrities a dettare nuove mode, anche in fatto di diete. Mantenersi in forma è infatti più facile seguendo l’esempio di chi si mostra sempre al top davanti agli obbiettivi. Le star, con il loro aspetto impeccabile, vengono considerate una sorta di prova vivente dell’efficacia della dieta che seguono. Chi segue Adele avrà certamente notato come ultimamente la cantante sia apparsa in forma. Così come tutte abbiamo un po’ invidiato il fisico dalle proporzioni quasi perfette di Pippa Middleton. Ebbene, queste due splendide donne hanno qualcosa in comune. Entrambe hanno seguito lo stesso programma alimentare: la dieta Sirt.

La dieta che stimola i geni della magrezza

La dieta Sirt, chiamata anche dieta del gene magro, è il frutto degli studi dei due nutrizionisti Aidan Goggings e Glenn Matten. Il loro programma alimentare, pubblicato su un volume che ne spiega i principi e il funzionamento, ha attirato l’attenzione di VIP e sportivi. La sua efficacia si basa sul consumo di alimenti che stimolano le sirtuine. Come spiegano i creatori della dieta del momento, si tratta di una famiglia di geni presenti in ognuno di noi. Influenzano la capacità di bruciare i grassi oltre all’umore e ai meccanismi che regolano la longevità. Non a caso vengono chiamate anche “super regolatori metabolici”. Recenti studi avrebbero dimostrato che esiste una  serie di alimenti in grado di stimolare le sirtuine. Il loro consumo consentirebbe, quindi, di attivare il metabolismo e perdere peso senza doversi sottoporre a diete estreme.
Ciò che rende la dieta SIRT differente dalle altre è la sua filosofia di “inclusione”. Infatti non si basa sull’esclusione totale o parziale di alcuni alimenti dal proprio regime alimentare. Suggerisce, piuttosto, quali sono gli alimenti che occorre inserire per perdere peso più facilmente. In questo modo non ci si dovrà più sottoporre ad eccessive privazioni o ad allenamenti massacranti. E non si dovrà fare ricorso ad integratori o prodotti costosi dalle componenti di difficile identificazione. Alimentandosi con equilibrio e affiancando, se lo si desidera, una corretta attività fisica secondo i due nutrizionisti si potranno perdere circa 3,5 chili in una settimana.

centrifuga

Dimagrire con la dieta SIRT

Il programma alimentare proposto da Aidan Goggings e Glenn Matten è più semplice da seguire rispetto a quelli indicati da altre diete. Richiede, infatti, l’utilizzo di alimenti semplici da reperire. Il cavolo riccio in primis, ma anche fragole, cioccolato, vino rosso, olio extravergine di oliva, carne e pesce. Non ci si dovrà accontentare di porzioni microscopiche. E, soprattutto, non si soffrirà la fame. Il consumo di alimenti sirt a volontà, infatti, dovrebbe garantire gli stessi risultati del digiuno ma senza gli svantaggi e i danni che comporta. Un’alimentazione più sana ed equilibrata consente, inoltre, di mantenersi in salute e vivere più a lungo.
La dieta Sirt non è l’unico programma alimentare che riproduce gli effetti del digiuno.  Su Consigli.it abbiamo selezionato i libri che illustrano le diete mima-digiuno per mantenersi in forma e in salute
Il programma prevede due fasi. Una prima dedicata al dimagrimento, e una seconda per il mantenimento. La dieta si basa sul consumo di centrifughe e ricette preparate con alimenti sirt. Gli ingredienti utilizzati attivano il metabolismo e riducono lo stimolo della fame. Consentendo, così, di dimagrire più velocemente e senza stress. Basti pensare che Adele seguendo il programma ha perso ben 30 chili.
Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie Beauty, FoodTag