Pubblicato il

Un limone per pulire bene la vostra cucina

Non occorrono detergenti costosi e ritrovati di ultima generazione: può bastare un limone per le pulizie domestiche

un limone
istockphoto.com

UN LIMONE PUO’ FARE MIRACOLI

C’è chi lo usa insieme allo zenzero per infusi dimagranti, chi per spremute rinfrescanti, chi per pulire: un limone serve anche a questo! In cucina specialmente, dove i residui di cibo e cattivi odori la fanno da padrone, questo frutto può rivelarsi prezioso. Vediamo allora come è possibile utilizzarlo per pulire, sgrassare e profumare, al posto di detergenti e prodotti chimici.

UN LIMONE PER PULIRE I TAGLIERI IN LEGNO

I taglieri in legno sono degli accessori molto utili quanto difficili e scomodi da pulire. Non possono essere messi nella lavastoviglie poiché il legno si rovinerebbe. Non si riescono mai a pulire bene con i comuni detergenti, specialmente quando i fluidi dei cibi permeano la superficie. Un ottimo metodo è, invece, quello di utilizzare un semplice limone molto succoso. Spremiamo tutto il suo succo sul tagliere in legno e lasciamo agire una decina di minuti. Passiamo poi ad un’azione più energica, strofinando le due metà del limone come spugne sul tagliere. Per rimuovere meccanicamente tutti i residui di cibo, facciamo infine un bello scrub al nostro tagliere, aggiungendo del sale al succo!

UN LIMONE PER PULIRE IL MICROONDE

Dopo vari utilizzi il forno a microonde può presentare macchie di grasso e schizzi di unto al suo interno. Senza contare i cattivi odori che tende a catturare durante la cottura o il riscaldamento dei cibi. Posizioniamo allora una tazza con acqua e diverse fette di limone al suo interno. Se necessario, aggiungere anche un po’ di aceto. Portiamo ad ebollizione e facciamo evaporare all’interno del forno. Puliamo con un panno tutta la superficie interna, rimuovendo i residui e macchie di cibo ormai ammorbidite dal vapore.

PULIRE IL FRULLATORE E IL LAVANDINO

Frullatori e vari mixer per verdure e altri cibi si sporcano con facilità e spesso alcune macchie e residui sono duri a mandar via. Vi consigliamo allora di preparare una miscela con acqua calda, detergente e limone. Inseritela nel frullatore ed accendete per qualche minuto.

Un altro elemento naturale in grado di dare sorprendenti risultati per la pulizia della cucina è la farina. Cospargete il lavello in acciaio e coprite la superficie con un panno. Dopo qualche minuto cominciamo a strofinare come se stessimo lavando la nostra auto. Alla fine della pulizia, il lavandino diventerà brillante come nuovo!

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie CasaTag