Pubblicato il

Halloween speciale a Londra con Harry Potter

Tour negli studi londinesi di Harry Potter tra zucche e magie grazie a “Hogwarts After Dark”

Negli studios di Harry Potter per trascorrere un Halloween speciale
©wbstudiotour.co.uk

Trascorrere un Halloween speciale con Harry Potter è un sogno che si può realizzare a Londra. Dopo le grandi cene di Natale, la festa di San Valentino, i festeggiamenti di Capodanno non può mancare una serata a tema negli Studios londinesi. I Warner Bros Studios di Leaverssen, infatti, fino al 12 novembre, sono completamente ridisegnati tra zombie e zucche. Per l’imperdibile appuntamento intitolato Hogwarts After Dark. Ma non solo le zucche sono l’elemento decorativo che contraddistingue l’evento. Tutte le tavole sono imbandite di dolci di ogni tipo. E dal momento che gli Studios non fanno le cose a metà, ecco un programma fitto di appuntamenti.

A Londra per un Halloween speciale in compagnia di Harry Potter

Tante le attività previste per immergere gli spettatori nella magica atmosfera di Halloween. Tra cui una lezione di introduzione sull’uso della bacchetta magica. Una mostra di maschere. Un laboratorio per carpire qualche segreto sulle pozioni magiche. Per il 27 e il 29 ottobre sono stati invitati stregoni e streghe ad intrattenere i fan. Che sono condotti in un tour guidato attraverso alcune delle location più memorabili del mondo Harry Potter.

Ecco dunque la visita alla Sala Grande, alla Foresta Proibita o alla Sala Comune dei Grifondoro. Si va alla scoperta della parte più cupa di Diagon Alley  tra una burrobirra e l’altra. E si possono anche fare spese pazze nei sinistri negozi della via, dove sicuramente si incontra qualche mago. La giornata inizia alle 10 del mattino per culminare la sera con la cena nella Sala Grande. E’ qui che, oltre alle 100 zucche pronte a lievitare sulla testa dei commensali, ci saranno storici oggetti di scena. Proprio quelli che furono creati per il primo film della saga.

Studios di Harry Potter, sala grande
Sala Grande, Harry Potter

Saga che, ricordandone il successo planetario, è stata tradotta in ben 77 lingue. Tra cui anche il latino e il greco antico. L’intera opera, divisa in sette libri per quanti sono gli anni di studio a Hogwarts, segue sia il genere fantasy che il genere classico del romanzo di formazione. Con la caratteristica principale che le storie di Harry Potter non sono ambientate in un’epoca immaginaria o in un altro pianeta. Ma proprio nel mondo reale. Nei decenni a noi contemporanei. I protagonisti non vivono un’esperienza magica limita a se. Ma diventano adulti come le persone comuni. E crescono insieme agli spettatori. Questo è sicuramente uno dei punti di forza che tanto affascina i fan di tutto il mondo.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie Tempo liberoTag