Pubblicato il

Empatia: cosa non fare mai quando l’altro soffre

Il potere del silenzio: a volte, durante un momento difficile, le parole si sprecano

Coppia infelice, empatia, crisi, amore
iStock

Silenzio o confronto? Vicinanza o distanza? Non è mai facile trovare parole adatte a confortare la persona amata nei momenti in cui sta attraversando un periodo difficile. Una crisi. E a volte anche un gesto potrebbe essere sbagliato. Ci vuole empatia, ovvio, ma questa varia da soggetto a soggetto. Ma, gli esperti di relazioni concordano, c’è una cosa che andrebbe evitata. A tutti i costi.

Su Women’s Health la famosa autrice newyorkese Jane Greer ci ha riflettuto. Ed ha sottolineato che, se la metà preferisce non parlare del problema che sta vivendo, non lo si deve costringere. E le parole “dai” e “dimmi” possono solo avere un effetto controproducente. Perché si allontanerà ulteriormente.

Il pensiero di Greer sottolinea che ognuno sceglie di affrontare lo stress emotivo con modalità diverse. Alcuni, quindi, possono scegliere di tenere ogni cosa in segreto. Forse non sempre si accetta di apparire troppo vulnerabili agli occhi del proprio partner. Altre volte, invece, non si è capaci di affrontare nel modo migliore la situazione che si sta vivendo. Una certa insicurezza lo blocca.

Cosa significa empatia? Ed è più importante per noi stessi o per chi sta male?

Comunque, tanti possono essere i motivi per scegliere il silenzio. E, d’altronde, perché non poter affrontare le cose da soli? Potrebbe essere questo il motivo del tacere. Magari facendo una lunga camminata o, semplicemente, scaricando le tensioni in palestra.

Certamente le intenzioni possono essere buone nel sollecitare il partner alla confidenza. E’ un modo per mostrare interessamento e attenzione. Ma se questi non palesa intenzione alcuna, probabilmente l’empatia può essere confusa con la sofferenza di essere messi da parte. E con la conseguente voglia di incalzare per sentirsi presi in considerazione.

Questo atteggiamento è da considerarsi irrispettoso, secondo Greer. Così, conclude, che è bene ascoltare il proprio partner e accettarne le decisioni, qualora ritenesse di non doverne parlare. Magari nell’arco di poche ore è tutto risolto. A volte è solo una questione di tempo. Datevene un po’, poi riprovateci.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie AmoreTag