Pubblicato il

Nel ventennale di Harry Potter si gioca a quidditch

Firenze ospita la Coppa del Mondo di quidditch a giugno

Harry Potter compie 20 anni
iStock

Harry Potter compie 20 anni, e invecchia davvero bene. Era il 1998 infatti, un anno dopo la pubblicazione in Inghilterra, l’anno in cui vedeva luce la prima edizione italiana de Harry Potter e la pietra filosofale. Il maghetto di Hogwarts è diventato negli anni un eroe nazionale britannico ma non solo. Il suo successo è internazionale e in tutto il mondo l’universo magico di Hogwarts può contare su numerosi fan. Tanto che a Firenze si è deciso di festeggiare tramutando l’immaginario del romanzo in realtà.

Harry Potter compie 20 anni e il quidditch diventa realtà in Italia

Così ventennale di Harry Potter si gioca a Firenze la Coppa del Mondo di quidditch 2018. Dal 27 giugno al 2 luglio il capoluogo toscano ospita per la prima volta in Italia i mondiali dello sport ispirato alla saga di Harry Potter, che quest’anno festeggia 20 anni.

A organizzare l’evento sono la International Quidditch Association in collaborazione con Human Company e il Comune di Firenze.

Il quidditch, la disciplina sportiva dei comuni mortali (i cosiddetti “babbani”) ispirata allo sport di fantasia presente nella saga del maghetto per eccellenza, si gioca su un vero campo di gioco (la metà di quello regolamentare da calcio). Sul campo si fronteggiano due squadre miste di 7 giocatori. Maglie tipo rugby e scopa tra le gambe, a seconda dei ruoli i giocatori si scontrano tra pluffe (palloni da pallavolo leggermente sgonfi) per segnare o parare un goal e bolidi (palle da dodgeball) da schivare. Sul campo corre anche un quindicesimo giocatore in ruolo neutro e divisa gialla. Il suo compito è quello di proteggere in modo imparziale l’ambìto boccino inserito in una calza penzolante dietro la schiena.

Coppa del Mondo di Quidditch: come partecipare

Così, ora che Harry Potter compie 20 anni, dal 27 giugno al 2 luglio la Coppa del Mondo arriva per la prima volta in Italia. Si terrà a Firenze con 31 paesi partecipanti attesi (Italia compresa). Sarà il più grande torneo nella storia di questo sport. Un ennesimo record per l’Italia del quidditch. Il nostro è infatti il primo paese europeo a ospitare un terzo evento internazionale. Prima, solo gli European Games di Sarteano (2015) e la European Quidditch Cup di Gallipoli (2016).

Ad affiancare la International Quidditch Association nell’organizzazione dei mondiali sono il Comune di Firenze e Human Company. Quest’ultimo gruppo fiorentino leader nel segmento del turismo all’aria aperta. Oltre a ospitare le squadre e gli staff tecnici nel nuovo Firenze Camping in Town a pochi chilometri dal centro storico, Human Company è in prima linea nell’organizzazione del fitto calendario di eventi sportivi e non.

Per sei giorni l’appuntamento per tifosi, fan, accompagnatori, famiglie e curiosi da tutto il mondo sarà tra gli impianti sportivi dell’area del Campo di Marte per le gare ufficiali della World Cup e il centro storico per la grande cerimonia di apertura il 27 giugno e una serie di eventi collaterali tra cui caccia al tesoro e visite guidate a tema, che invaderanno il capoluogo toscano per festeggiare il quidditch babbano e il mondo di Hogwarts.

Da non perdere anche rimanendo per sempre dei semplici ‘babbani’.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie Tempo liberoTag