Pubblicato il

Grottaglie in festa tra calici di vino e musica

La località pugliese ospita l’evento Vino è Musica nel suggestivo Quartiere delle Ceramiche

Grottaglie, evento Vino è Musica
©Vinoemusica

Grottaglie vanta un record che non tutti conoscono: è infatti l’unica città italiana ad ospitare un intero quartiere dedicato alla produzione ceramica. Ancora oggi è molto fiorente la produzione di ceramiche in Puglia grazie alla presenza delle ricche cave di argilla rossa. Ma tanto famoso è questo tipo di artigianato quanto il vino pugliese dalle origini antichissime. Se poi queste due peculiarità si uniscono ecco che arriva Vino è Musica, giunto alla sua XI edizione. Si tratta di un evento ospitato proprio nel celebre Quartiere delle Ceramiche di Grottaglie. Che vede ritrovarsi, il 27 e il 28 luglio, tanti appassionati e visitatori per girovagare tra botteghe, frantoi ipogei, antichi palazzi, vicoli. E soprattutto tra le stanze del Castello Episcopio e le terrazze panoramiche che si affacciano sulla gravina di San Giorgio. Tutto, rigorosamente, con un calice nella mano.

Vino è Musica a Grottaglie

A fare da sottofondo la musica e il meglio della gastronomia mediterranea riproposta come street-food. La chiave di Vino è Musica conferma ancora una volta la Puglia come destinazione turistica d’eccellenza. Capace di abbinare gastronomia, enologia, storia, arte, cultura e tradizione. Sorseggiare del buon vino in luoghi ricchi di storia ascoltando buona musica è il mix perfetto che arricchisce ogni soggiorno. Quest’anno sono ben 58 le aziende vitivinicole presenti alla kermesse. Provengono da tutta la Puglia, dalla Basilicata, con la presenza anche di alcune aziende del Consorzio Qui Vulture, e dalla Campania. I vitigni autoctoni pugliesi negramaro, primitivo, nero di troia, fanno da padrone. Ospiti d’eccezione sono anche il Grottino di Roccanova, vino DOC prodotto nella provincia di Potenza, le varie sfumature di Aglianico e i vini bianchi macerati.

I 58 produttori sono pronti a raccontarsi. Lo possono fare nelle varie formule previste. Che sono il percorso on the road, i laboratori di degustazione e il prestigioso Blind Tasting. Quest’ultimo vede l’assegnazione del Premio Enologico Vino è Musica edizione 2018. Nel suggestivo scenario del quartiere delle ceramiche di Grottaglie ecco, quindi, uno scambio di informazioni diretto. Con il produttore pronto a raccontare del proprio vino e della propria storia. I banchi d’assaggio si alternano alle botteghe ceramiche, ai 12 gruppi musicali in esibizione e alle postazione gastronomiche. Tutto per scoprire on the road il meglio di Grottaglie con Vino è Musica.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie ViaggiTag