Pubblicato il

Abbronzatura sicura, tutte le tappe

Operazione abbronzatura: cominciamo a lavorare sulla pelle per ottenere una tintarella invidiabile e sana

Abbronzatura

Ci siamo, l’estate è alle porte: scatta il piano tintarella sicura. Non ci stancheremo mai di ripeterlo, i rischi di un’abbronzatura selvaggia sono altissimi, sia dal punto di vista estetico che salutare. Invecchiamento precoce, scottature, macchie, radicali liberi, secchezza, ma anche gravi malattie della pelle come i melanomi, sono solo alcuni dei pericoli che si corre a prendere il sole senza protezione. Terrore psicologico? Meglio così, nessun avvertimento è mai sufficiente! Ecco cosa dovete fare per prepararvi ad un’abbronzatura intensa e duratura, ma soprattutto sicura.

Innanzitutto, cibatevi di alimenti amici della pelle, ossia quelli contenenti betacarotene, vitamina A, vitamina C, come vi abbiamo suggerito nella dieta pro-abbronzatura. Bevete molta, moltissima acqua in vista delle giornate sotto il sole, ricordandovi di ingurgitarne il più possibile proprio mentre vi rosolate sulla sedia-sdraio. Idratare la pelle dall’interno è il primo passo per evitare inestetismi di ogni genere.

E’ buona pratica inoltre fare uno scrub ogni settimana, di modo che le cellule si rigenerino e aiutino la pelle ad essere più luminosa. Questi accorgimenti non solo preparano la pelle a ricevere i raggi solari, ma aiuteranno a mantenere il colorito più a lungo, perché una pelle curata ed elastica si rigenera più facilmente rimanendo luminosa.

Passiamo ora ai prodotti. Dicevamo che idratare la pelle da dentro è importantissimo, ma avere alleati esterni lo è altrettanto. Cominciate sin da ora ad utilizzare una crema idratante più nutriente delle classiche: magari scegliendone una a base di olio di mandorle o burro di karité. Provate per esempio Equilibra Crema Corpo Karitè, nutriente e scorrevole, non unge e protegge la pelle rendendola morbidissima.

Le mani necessitano di trattamenti mirati, perché la pelle qui è molto sottile e delicata, facilmente soggetta all’invecchiamento: preparatele con la Crema Mani Karité l’Occitane, in un comodo formato da 30ml per portarla tranquillamente nella borsa da viaggio.

Attenzione alla depilazione, possibile fonte di irritazione: evitate di fare la ceretta il giorno stesso in cui vi sdraierete al sole, e comunque se scegliete le strisce fai-da-te fate in modo che siano delicate e possibilmente di origine naturale. Come le strisce di cera a freddo Acorelle, ottime anche per il viso, con aloe vera e cera d’api.

Dopo tutte queste cerimonie di preparazione, scatta la fase due, ovvero quella in cui dobbiamo proteggerci. Il classico consiglio di non esporsi al sole nelle ore più calde è sempre validissimo, anzi è un imperativo categorico. A seconda del vostro fototipo scegliete la crema con il fattore protezione adatto, e distinguete la crema corpo dalla crema viso. Per il volto, potete scegliere un prodotto che abbia anche funzione anti-age e anti-macchie, come la crema Helan Voglia di sole, efficace per viso e decolleté. Per il corpo mirate ad un prodotto waterproof, che applicherete ogni 3 ore almeno. Ottimo è il Latte Solare Vellutato Anthelios di La Roche Posay, perfetta per pelli sensibili e allergie solari. Non ultime, ricordate che anche le labbra necessitano di prodotti appositi: provate lo stick solare Avene, con fattori a scelta tra SPF50 e SPF30.

Dopo il sole, fate una doccia con acqua tiepida utilizzando un detergente apposito, come il gel After Sun Deborah, ideale per idratare la pelle e mantenere il colorito dorato. A questo punto concludete il bagno di tintarella con una crema doposole, provate Bronzage prolongé Lilerac, fresca e idratante con virtù riparatrici, anche in versione gel per il viso.