Pubblicato il

5 idee per una colazione vegan

Si può fare colazione senza cappuccino e cornetto? Certo: ecco alcune idee per il mattino cruelty free

Burro di arachidi
 thinkstock

Niente latte e biscotti la mattina? Ma cosa mangi, insalata a colazione? E’ una delle classiche conversazioni tra carnivori e vegani eternamente martoriati dalle domande delle persone stupefatte dal loro regime alimentare. E se pensare di eliminare carne e pesce dai pasti sembra difficile, immaginare una colazione senza latte, burro, uova è una missione impossibile per chi è abituato al classico cornetto e cappuccino. Invece, come sempre, basta un po’ di fantasia e buona volontà per prepararsi una ricca colazione senza derivati animali di alcun tipo: ecco 5 esempi, che vanno oltre il pane e la marmellata.

Leggi anche: Colazioni alternative a latte e biscotti

Purea di frutta e cereali. Si può realizzare praticamente con qualsiasi frutto poco acquoso, schiacciato o tritato fino a diventare poltiglia, ma viene particolarmente bene con la banana data la sua consistenza cremosa. Schiacciate la frutta fino a ridurla ad una purea (vista la stagione potete aggiungere alla banana un bel cachi maturo, o una pera, mentre in primavera le fragole, e in estate le albicocche per esempio) e utilizzatela come base per muesli e cereali al posto del latte. Aggiungete delle noci o dei semi, e servite in una scodella capiente.

Crema di avocado e nocciole. Frullate la polpa di un avocado con due o tre cucchiai di zucchero di canna (in base al vostro gradimento), una manciata di nocciole e abbondante cacao amaro in polvere: gustate la crema spalmabile su una fetta di pane tostato. Una bomba energetica per cominciare la giornata.

Sandwich con burro di arachidi. Un classico americano, perfetto per riempire lo stomaco, fare il pieno di energie e non perdere troppo tempo in preparazioni, a meno che non vogliate fare il burro di arachidi casalingo visto che quello confezionato a volte è ricco di grassi idrogenati (la versione fai da te si ottiene semplicemente frullando arachidi tostate e un pizzico di sale). Il panino con il peanut butter è ottimo sia dolce, cioè con aggiunta di marmellata, oppure di banana a rondelle, sia salato, con pomodoro e cetriolo a fette.

Leggi anche: La ricetta della pastiera vegana

Pudding di riso. Cuocete una manciata di riso bianco in un bicchiere di latte vegetale, con un cucchiaio di zucchero e un pizzico di cannella. Lasciate assorbire completamente il latte mescolando sempre e servite tiepido. Per una versione più veloce potete usare i fiocchi di avena, che cuociono in due minuti.

Scrumbled tofu e baked beans. Per chi ama la colazione salata e sostanziosa in stile anglosassone (un piatto che è più un brunch domenicale), dove al posto di uova strapazzate useremo il tofu. Grattugiate a julienne una carota e una zucchina – o la verdura che preferite, d’inverno si possono utilizzare il finocchio e il radicchio, tritate un cipollotto e un paio di pomodorini. Fate saltare con un filo d’olio, e quando cominciano ad ammorbidirsi (devono rimanere croccantine) aggiungete il tofu che schiaccerete e sbriciolerete a mano direttamente sulle verdure, mescolando il tutto e lasciando cuocere per 10 minuti a fiamma vivace. Salate, pepate e se gradite aggiungete un pizzico di curry o curcuma per dare una colorazione giallina alle vostre finte uova. Nel frattempo preparate i fagioli (in scatola, ma se avete tempo lessate quelli secchi il girono precedente) e facendoli cuocere dieci minuti in un sugo di pomodoro e cipolla. Servite con due fette pane tostato.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie FoodTag