Pubblicato il

Tortino di verza con funghi, soia e carote

Una ricetta esclusiva da Margutta RistorArte per Stile.it

Tortino di verza con funghi, soia ecarote
Courtesy of © Margutta RistorArte
L’INGREDIENTE: La Verza, chiamata anche “cavolo verza”, è una pianta erbacea che appartiene alla famiglia delle Crucifere: ha origini nel bacino del Mediterraneo e, nell’antica Roma, veniva consumata per aiutare l’organismo ad assorbire l’alcool. Quest’ortaggio contiene vitamina A, importante per la vista e per la pelle, vitamina C, fondamentale per il sistema immunitario, e vitamina K, molto utile per la coagulazione del sangue. Inoltre è ricco di sali minerali come il potassio, il ferro, il fosforo, il calcio e lo zolfo, ma contiene pochissime calorie e grassi. La verza è utile anche per tenere sotto controllo il colesterolo, per le sue proprietà antiinfiammatorie e per il relativo benessere che infonde a livello cardiovascolare.
NOME DELLA RICETTA: Tortino di verza con funghi, soia e carote
LIVELLO DI DIFFICOLTA’: media
INGREDIENTI: Ingredienti per 4 persone. 16 foglie di verza, 2 carote, 1 scalogno, 300 gr patate, 8 funghi champignon grandi, 80 gr soia disidratata tritata, 80 g bacche di goji, olio extra vergine d’oliva, sale e pepe, salvia, rosmarino, 4 stampini monoporzione di alluminio.
TEMPO DI PREPARAZIONE: 45 minuti
SVOLGIMENTO: Prendere le foglie di verza e levare la parte più dura lasciando le parti tenere e intere, metterle a lessare per 1 min e raffreddarle in acqua e ghiaccio, risulteranno così molto verdi. Lasciare asciugare bene la verza in un canovaccio pulito. A parte prendere le carote, i funghi e le patate precedentemente puliti e tagliati a fette sottili, saltarli in padella con scalogno e salvia, lasciarli croccanti. Tenere 15 fettine di funghi da parte per la decorazione. Una volta saltate le verdure si aggiunge la soia tritata, sale, pepe e lasciare raffreddare. Creare la salsa con un soffritto leggero di scalogno, del brodo vegetale e le bacche di goji. Portare ad ebollizione e lasciar restringere fino a quando la salsa non risulterà omogenea. Con le foglie intere di verza foderare degli stampini monoporzione e adagiarvi le verdure saltate insieme alla soia, creando diversi strati, alternandolo con altre foglie di verza fino a riempire lo stampo. Chiudere lo stampo con le foglie e mettere il timballino in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 4-5 minuti. Con la restante verza, tagliarla a julienne e saltarla velocemente con olio, sale e pepe, e metterla al centro del piatto su cui verrà adagiato il timballino. Nappare il tutto con la salsa di goji e decorare con gli champignon. Friggere 2 foglie di prezzemolo fritto e adagiarlo sul tortino come da foto.
IL LOCALE: Il Margutta RistorArte è la culla del gusto dal 1979, nel rispetto di natura e ambiente. Locale di Tina e Claudio Vannini, racconta una storia di trentacinque anni di ottima cucina vegetariana accompagnata dall’amore per arte, musica e colori. Si trova in via Margutta 118, nel cuore del centro storico di Roma. Ringraziamo per la ricetta Isabelle Grabau.

Leggi anche:

Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie FoodTag