Pubblicato il

Long Island: il tè freddo del proibizionismo

Dagl’anni ’30 ai locali più cool del Bel Paese. Ecco la ricetta del Long Island Iced Tea

Long Island Iced Tea
istockphoto.com
Il Long Island Iced Tea è uno dei cocktail più famosi al mondo. Questo long drink dalla gradazione alcolica molto alta, ottenuta miscelando tre diversi tipi di distillati, prende il nome dal posto in cui venne inserito in menu per la prima volta. Infatti, a Long Island, nello stato di New York, un barista americano nei primi anni ‘70 propose il celebre drink come cocktail da aperitivo. Tuttavia, la leggenda vuole che l’origine del Long Island Iced Tea sia da ricercare nel proibizionismo, periodo in cui il consumo e la vendita di alcolici era assolutamente vietata e l’alcol veniva contrabbandato in diverse forme. Infatti, pare che un primo e rudimentale Long Island venisse bevuto già intorno ai primi anni ’30: la colorazione del cocktail, ottenuta con l’aggiunta di cola, permetteva di confondere le bottiglie di alcoolici con quelle di tè freddo.
Ingredienti: 2/10 di gin, 2/10 di vodka, 2/10 di rum, 2/10 di triple sec, 1/10 di succo di limone + una fetta per guarnire, 1/10 di Coca Cola a colmare. Preparazione: si versano tutti gli ingredienti, tranne la cola, nel boston shaker senza ghiaccio. Si shakera e si versa nel bicchiere pieno di ghiaccio, possibilmente un highball, ed infine si aggiunge la cola. Si può guarnire il bicchiere con uno spicchio di limone e bisogna servire il drink con 2 cannucce. Il colore ambrato, e in parte anche il sapore, ricordano appunto quelli dell’Ice Tea, il caratteristico tè freddo estivo.