Pubblicato il

Gigi Hadid, la modella più chiacchierata

Fino a pochi mesi fa solo gli addetti ai lavori la conoscevano. Oggi è iper-famosa, e non solo per la bellezza

Sfilata Anna Sui
LaPresse

Giusto un paio di giorni fa cavalcava le passerelle di Tommy Hilfiger, Versace, Balmain e Giambattista Valli, ma all’attivo ha anche i défilé di Moschino, Dolce&Gabbana, Chanel, Emilio Pucci, solo per citarne alcuni. Eppure Gigi Hadid è stata accusata di non avere il fisico adatto a fare la modella, di essere una raccomandata e di distanziarsi anni luce dalle ‘vere’ top. In poche parole, è troppo formosa, dove ‘troppo’ è uno standard definito da non si sa bene quale pulpito.

Chi la critica rientra in quella fenomenologia tutta contemporanea di coloro che usano i commenti online e i social network come sputacchiera per cattiverie e frustrazioni varie. Il bullismo cibernetico che infierisce sulla modella, basato sul nulla – definire la Hadid troppo grassa è semplicemente folle ma sul suo account Instagram potete leggere commenti del tipo ‘guarda che braccia!’ – è stato lo spunto per ricominciare a parlare, per l’infinitesima volta, del corpo (e la taglia) delle donne e in particolare del filone ‘modelle troppo magre’ che ad ogni settimana della moda torna in auge – anche grazie ad una Bianca Balti che in post-seconda maternità viene intervistata solo in merito al suo peso.

Ma chi è Gigi Hadid, la modella più chiacchierata delle fashion week 2015? Ventenne californiana dal volto angelico e il fisico mozzafiato, Gigi è figlia dell’ex modella e attrice Yolanda Foster e di un imprenditore palestinese, e sorella di Bianca Hadid, anche lei modella. La sua carriera decolla quando firma un contratto come testimonial per Guess, ma è solo lo scorso anno che debutta in passerella a New York. In poco meno di un anno tutti la conoscono, è richiesta da tutte le griffe di moda, partecipa al Calendario Pirelli e a diversi videoclip musicali. In passerella Gigi si staglia rispetto alle altre modelle perché, come lei stessa ha dichiarato in risposta alle critiche, ha seno, cosce e sedere, ovvero porta misure leggermente più formose dello standard delle modelle (parliamo di una 86-65-88, indica Wikipedia).

Un po’ come all’epoca di Cindy Crawford, il pubblico si sorprende nel vedere un decolleté generoso in passerella e – forse – gli stilisti notano come su un fisico statuario e curvilineo gli abiti cadano meravigliosamente. Lungi dall’essere curvy, Gigi Hadid semplicemente non è filiforme. Apriti cielo: ‘non hai il fisico per fare la modella’, le dicono, con toni molto sprezzanti, i suoi followers, anzi i suoi ‘haters’. Lei risponde con una dichiarazione in cui a un lato difende la sua ‘taglia standard’ (perché ricordiamolo, lei ‘curvy’ non è) dall’altro afferma che se non fosse per il fisico che le criticano la sua carriera non sarebbe nemmeno decollata, e che ha lavorato sodo per costruirsela. Non manca di sottolineare che i commenti cattivi non le fanno certo passare la voglia di fare questo mestiere, ma feriscono. Insomma se la cava egregiamente dimostrando una certa sensibilità ma anche savoir faire, eleganza e concretezza, continuando a sfilare a tutte le fashion week del mondo, alla faccia di chi non ha nulla di meglio da fare che rinfacciare alle donne i difetti (veri o presunti) del loro corpo.

Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie PeopleTag