Pubblicato il

Cambio del corredo del letto per la primavera

Con l’arrivo del bel tempo oltre al cambio di stagione è bene procedere anche al cambio del corredo del letto

cambio del corredo
istockphoto.com

QUANDO FARE IL CAMBIO DEL CORREDO DEL LETTO

Solitamente con l’arrivo della primavera, oltre al cambio di stagione si fa anche il cambio del corredo del letto. Piumoni e coperte pesanti lasciano spazio alle trapuntine leggere e alle lenzuola fresche. Fino all’arrivo dell’estate, quando anche la trapunta lascerà spazio ad un semplice copriletto in cotone. Come avviene per i vestiti e le scarpe, anche la biancheria va riposta con cura e organizzazione, per una casa ordinata e funzionale.

COME ORGANIZZARE IL CAMBIO DEL CORREDO DEL LETTO

Il cambio del corredo del letto prevede innanzi tutto il lavaggio delle coperte che andremo a riporre nel guardaroba. Se abbiamo un copripiumino, possiamo metterlo tranquillamente in lavatrice. I piumini in vera piuma d’oca invece vanno solitamente portati in tintoria per un lavaggio specifico. Trapunte, coperte e piumini sintetici spesso possono essere lavati anche in casa. Seguiamo come sempre le istruzioni presenti sull’etichetta.

Il lavaggio è importante per l’igiene e la buona conservazione della biancheria. In tal modo il prossimo autunno inverno tireremo fuori dall’armadio coperte fresche e profumate. Pronte all’uso. Il cambio del corredo, dopo il lavaggio, prevede ovviamente la sistemazione dello stesso nel guardaroba.

DOVE SISTEMARE IL CAMBIO DEL CORREDO

Un tempo le nostre nonne usavano i bauli. Coperte ingombranti venivano riposte in questi contenitori in legno, posizionati in camera da letto o nelle soffitte. Oggi si usa riporre il cambio del corredo solitamente nel guardaroba, se sufficientemente spazioso. Si utilizzano naturalmente gli spazi più in alto e meno accessibili. In alternativa, nelle case piccole, si ricorre spesso ad altre soluzioni come i letto-contenitore o i soppalchi.

SCATOLE E BUSTE SOTTOVUOTO

C’è chi conserva con cura la confezione originale dei piumini, solitamente realizzata in stoffa o plastica trasparente. E ad ogni cambio di stagione, ripone al suo interno, ordinatamente, il prodotto. Altre soluzioni sono le scatole da indumenti, solitamente realizzate in pvc o cartone telato. O, ancora, le buste ad aspirazione sottovuoto. Si tratta di sacchi in plastica trasparente di varie dimensioni, dotati di una valvola di apertura e chiusura. Con l’ausilio di un aspirapolvere, una volta inserito il piumino o la coperta, si aspira l’aria dalla valvola. Il nostro corredo vedrà in tal modo ridotte drasticamente le sue dimensioni, favorendo le operazioni di stipaggio.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie CasaTag