Pubblicato il

Vacanze in barca a La Maddalena, tra relax e didattica

In vacanza non solo come turista. In Sardegna un corso di navigazione, ambiente e cultura. Per andare in barca come non avete mai fatto

barca
courtesy of Centro Velico Caprera

Pensi ad una vacanza in barca, la immagini nel bellissimo mare della Sardegna, e a tanti potrebbe bastare così. In realtà ci sono modi e modi per trovare il pretesto di navigare nel Mediterraneo. C’è chi ama il relax più assoluto, alternando la tintarella a prua con qualche tuffo in acqua. E chi invece preferisce aspetti più nobili. Occupandosi del tema inquinamento, la della salvaguardia delle specie in via di estinzione e del monitoraggio delle acque. Per questo è nato il Corso di Navigazione, Ambiente e Cultura del Centro Velico Caprera. Fino a settembre un’occasione unica per visitare l’Arcipelago della Maddalena ed entrare in contatto con un mare davvero unico.

In barca su un 47 piedi

Il Centro Velico Caprera è una delle istituzioni più prestigiose della marina da diporto italiana. Un ente che da sempre sostiene la passione per il mare e il rispetto per la natura. Ponendo al centro della propria attività la ricerca di un equilibrio sostenibile tra l’uomo e l’ambiente circostante. Il Corso di Navigazione, Ambiente e Cultura è perfettamente in linea con tali obiettivi. Si naviga per una settimana a bordo di un cabinato di 47 piedi. Ogni giorno una scoperta da fare e un’attività da svolgere. Dalla raccolta dati nella zona del Santuario dei cetacei, alla fotoidentificazione delle specie. Dalla valutazione della presenza di plastiche in mare all’analisi delle differenze tra la  fauna neritica, cioè quella sotto costa, e quella pelagica.

Quattro in totale gli itinerari previsti dal Corso, compresi nel perimetro di navigazione che si estende tra l’Isola di Tavolare all’Asinara. Passando per le bocche di Bonifacio e spingendosi fino alla riserva naturale di Scandola, Baia d’Elbo e Girolata in Corsica. L’attività didattica prevale su quella turistica, tanto che l’età minima di accesso ai corsi è di 18 anni. Ma niente paura. “Il tutto si svolge con un approccio empirico”, afferma Stefano Nannarelli, naturalista e guida. “Per cui viene offerto un ampio coinvolgimento degli allievi, ma senza eccessive pretese di scientificità”. Per informazioni è possibile rivolgersi al Centro Velico Caprera.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie Tempo liberoTag