Pubblicato il

La raccolta differenziata non va in vacanza!

E’ molto importante fare la raccolta differenziata ed avere rispetto dell’ambiente anche durante le vacanze

raccolta differenziata
istockphoto.com

L’IMPORTANZA DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

L’estate è il periodo delle vacanze, ma non bisogna per questo perdere le buone abitudini come fare la raccolta differenziata. L’esercito di vacanzieri comporta ogni anno un significativo ampliamento, seppur provvisorio, della popolazione. Con tutti i problemi connessi quando si supera la capacità di un sistema calibrato sul carico dei residenti. Basti pensare, ad esempio, all’aumento nella produzione dei rifiuti, stimato dall’ISPRA in 8,89 kg/abitante equivalente.

26,00€
31,70
disponibile
41 nuovo da 26,00€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 7 Ottobre 2019 14:53

COME GESTIRE I RIFIUTI

Quando a gestire i rifiuti sono le strutture ricettive (alberghi, B&B, agriturismi…) dotate di collaudati sistemi di raccolta il problema può essere meno impattante. Ma il 54,1% dei turisti italiani preferisce la sistemazione in alloggi privati. Dunque, si trova a dover gestire in autonomia i propri rifiuti. Tutto ciò secondo regole anche diverse da quelle del comune di residenza… Ecco perché bisogna essere responsabili nei confronti dell’ambiente anche in vacanza.

RACCOLTA DIFFERENZIATA DI CARTA E CARTONE

Il Comieco (Consorzio Nazionale per il Recupero e il Riciclo degli imballaggi a base cellulosica.) lancia un appello per il corretto smaltimento dei rifiuti di carta e cartone. E’ importante usare la stessa attenzione che mettiamo a casa per fare la raccolta differenziata.

D’altra parte, le situazioni in cui, anche d’estate, veniamo a contatto con materiali cellulosici sono moltissime. Se ogni italiano differenziasse dal resto dei rifiuti anche solo 3 riviste, 3 quotidiani, 2 scatole di gelati, 4 cartoni di succo di frutta e 2 fascette dello yogurt, si raccoglierebbero ben 140.000 tonnellate di carta e cartone, l’equivalente di un’intera discarica. Rifiuti “preziosi” che possono tornare a nuova vita grazie al riciclo.

LE REGOLE PER UN’ECO-VACANZA

Per un’Eco-Vacanza all’insegna della sostenibilità e del rispetto dell’ambiente, occorre dunque tenere a mente poche semplici regole. In primo luogo, bisogna fare caso a tutte le situazioni in cui, anche d’estate, veniamo a contatto con carta e cartone. Poi occorre selezionare correttamente carta e cartone togliendo nastri adesivi, punti metallici e altri materiali non cellulosici. Appiattire le scatole e comprimere gli scatoloni per ridurre gli imballi grandi in piccoli pezzi. Non abbandonare fuori dai contenitori carta e cartone. Non buttare la carta insieme al sacchetto di plastica usato per trasportarla fino al contenitore.

19,10€
disponibile
7 nuovo da 19,10€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 7 Ottobre 2019 14:53

ALTRI CONSIGLI UTILI

Ricordiamo di non mettere nella raccolta differenziata gli imballaggi con residui di cibo o terra. Generano cattivi odori, problemi igienico sanitari e contaminano la carta riciclabile. Non mettiamo nella differenziata i fazzoletti di carta usati: sono quasi tutti anti-spappolo e quindi difficili da riciclare. Non buttiamo gli scontrini con la carta.

Ricordare che la carta oleata (es. carta per affettati, formaggi e focacce) non è riciclabile. Non gettiamo, infine, nella raccolta differenziata la carta sporca di sostanze velenose (es. vernici, solventi etc.) perché contamina la carta riciclata.

Stile.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Stile.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.
Categorie CasaTag