Pubblicato il

Sorbetto ai fichi d’India, fresco e gustoso dessert

Un fresco e delizioso sorbetto, colorato e leggero

Sorbetto ai fichi d'India
istockphotos

I fichi d’India sono emblema dell’estate in tutto il meridione italiano. Più raramente si trovano al nord, ma non mancano in questo periodo dell’anno. Zuccherini e freschi, più o meno acidi o dolci in base al colore, i fichi d’India si prestano meravigliosamente alla preparazione di sorbetti casalinghi. Si preparano con pochi ingredienti e hanno una resa estetica notevole. Ecco come preparare un sorbetto ai fichi d’India. Rigorosamente vegan.

Sorbetto ai fichi d’India

Ingredienti per 4 porzioni

4 fichi d’India
zucchero a piacere (alcuni frutti sono già molto dolci, assaggiateli)
1 cucchiaino di succo di limone

Procedimento

Se avete la fortuna di poter cogliere i frutti direttamente dal cactus dovrete fare attenzione alle spine, talmente piccole che a malapena si vedono, ma si fanno sentire una volta entrate sotto pelle. Occorre utilizzare dei guanti protettivi. Una volta a casa un buon metodo per togliere le spine è metterli in un catino con dell’acqua, o sotto il getto corrente. Sfregateli con una spazzola o un coltellino, sempre utilizzando i guanti. Fate poi attenzione a lavare contenitori, coltelli e qualsiasi strumento abbiate utilizzato per raccoglierli e pulirli. Se li acquistate dal fruttivendolo non avrete che da sbucciarli.

Rimuovete la buccia dai frutti, quindi riducetela in una purea e passatela al passaverdure. Questa operazione è necessaria per eliminare tutti i semi del frutto, che nel sorbetto risulterebbero sgradevoli. Una volta che avrete la vostra purea, assaggiate per verificarne la dolcezza. In caso vogliate aumentarla, fate sciogliere dello zucchero in poca acqua, fino ad ottenere uno sciroppo. Quando sarà freddo, aggiungetelo alla purea di frutta. Unite il succo di limone, che aiuterà a conservare il colore brillante.

A questo punto trasferite il composto in un contenitore (possibilmente metallico) e riponetelo in congelatore. Dovrà rimanerci circa 4 ore, ma ogni 40 minuti circa, mescolate bene il sorbetto, perché non arrivi mai a congelare completamente. In questo modo eviterete anche che si formino cristalli d’acqua.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie FoodTag