Pubblicato il

Frutta secca: 3 idee per consumarla

3 consigli su come consumare la frutta secca. Quando e perché

Mandorle

Frutta secca che bontà! Sì ma quante calorie! Ecco quando consumare la frutta tanto amata, senza assumere calorie in più.

Se non si pratica attività fisica. Se non si fa esercizio di tipo fisico e sportivo il consumo della frutta secca, fortemente calorica, deve essere molto ristretto. E’ consigliabile assumere la frutta secca, durante la mattinata, preferibilmente a colazione, in modo da avere tutto il tempo per smaltire le grosse quantità di calorie introdotte.

Se si pratica attività fisica. In questo caso, mandorle, pistacchi e nocciole, possono essere assunte come spuntino ricco a metà pomeriggio e prima dell’attività fisica. Gli alimenti forniscono preziosa energia prontamente consumabile. Grazie al gusto particolare della frutta è possibile affiancarla ad altri alimenti come yogurt, e frutta.

Come consumarla. La frutta disidratata, come fichi e datteri, è ideale per la mattinata. Meglio assumerla singolarmente. La classica frutta a guscio è invece più adatta per il pomeriggio. Infatti, le noci e le nocciole, per esempio, contengono acidi grassi insaturi Omega 3 e Omega 6 che, tra gli altri benefici, possono ridurre il rischio di problemi cardiovascolari. Frutta secca e frutta essiccata, inoltre, contengono una grande quantità di fibre utili a favorire il transito intestinali.

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie BeautyTag