Pubblicato il

In cucina con i Vicina: Amaretti in pastella

Una ricetta esclusiva di Claudio Vicina per Stile.it

Amaretti in pastella
Courtesy of©Casa Vicina
L’INGREDIENTE Gli amaretti sono alimenti dolci di pasticceria secca, più precisamente biscotti, i cui ingredienti base sono mandorle dolci (frutto dell’albero P. dulcis), zucchero semolato (saccarosio) ed albumi d’uovo di gallina. Le mandorle sono costituite per il 50% da grassi monoinsaturi e polinsaturi, e sono una preziosissima fonte di energia. Costituiscono un’ottima riserva di vitamina E, sali minerali, magnesio, ferro, calcio e fibre. Tra le proprietà di questi preziosissimi frutti, ritardano l’invecchiamento, combattono il colesterolo, aiutano il benessere dell’intestino, rafforzano le ossa, donano energie e favoriscono il buonumore. Attenzione però a mangiarne poche, non più di 8 al giorno, a causa del loro elevato contenuto calorico.
LA RICETTA Amaretti in pastella
LA DIFFICOLTA’ Facile
INGREDIENTI 1 uovo intero di media grandezza, 100 grammi di farina per dolci, 70 grammi di zucchero grezzo di canna, 50 grammi di Caluso Passito, un pizzico di sale marino fino, 2 bicchieri di vino.
I TEMPI DI PREPARAZIONE 30 minuti
LO SVOLGIMENTO Preparate la pastella con l’aiuto di una ciotola e una frusta, sbattete tutti gli ingredienti insieme per qualche minuto fino ad ottenere una pastella liscia. Fate riposare per 10 minuti, preparate una ciotola con i due bicchieri di vino bianco secco per bagnare l’amaretto prima di passarlo nella pastella. Mettete l’olio di girasole in una padella per friggere, nel frattempo bagnate per 2 secondi nel vino bianco gli amaretti e poi metteteli nella pastella. Con l’aiuto di un cucchiaio uno per volta metteteli nell’olio ben caldo e cuoceteli fino al colore ottimale, ossia un marroncino. Girateli poi da ambo le parti e scolateli su carta assorbente. Spolverateli di zucchero a velo e serviteli caldi.
IL LOCALE Il Ristorante Casa Vicina (una stella Michelin) trova spazio al civico 224 di via Nizza a Torino, all’interno di Eataly Lingotto. Gestito dalla famiglia Vicina, ristoratori dal 1902, vede Claudio Vicina con la moglie Anna in cucina e Stefano Vicina con la nipote Laura in sala. Ogni piatto viene realiizzato da parte dei Vicina con attenzioni davvero maniacali. Sempre all’insegna del buon gusto.
 
Leggi anche:

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie FoodTag