Pubblicato il

Dieta: a tutta avena

Vera e propria fonte di salute, questo cereale è un ottimo alleato in tavola, soprattutto per chi intende mantenere sotto controllo il proprio peso corporeo

Fiocchi d'avena
Courtesy of© lisaaMC/iStock
La Pasqua è alle porte e con l’arrivo della santa festa si pensa a menù ghiotti che invitano a fare il pieno di delizie. I più lungimiranti invece vedono sotto un’altra luce l’ingresso della primavera: ebbene sì, inizia ad accendersi il campanello d’allarme che ricorda che la famosa, quanto temuta, prova costume è ormai dietro l’angolo. Come si dice, meglio prevenire che curare ergo è cosa buona e giusta rivedere, quanto prima possibile, le proprie abitudini alimentari al fine di ottenere risultati concreti.

Per sfoggiare un fisico tonico e snello è fondamentale trovare i giusti alleati in tavola: parola all’avena, ovvero a quel cereale appartenente alla famiglia delle graminacee ampiamente sottovalutato in Italia in quanto, fino a poco tempo fa, era utilizzato prevalentemente per nutrire animali, in particolare i cavalli. Prendendo spunto dall’Europa del Nord, vale la pena aggiungere un posto a tavola a un ingrediente che merita di essere scoperto, soprattutto da vegetariani e vegani, in quanto fornisce un generoso apporto di proteine.

Le sue caratteristiche nutrizionali fanno dell’avena un alimento interessante: oltre alle proteine è un’ottima fonte di carboidrati a digestione lenta e di fibre solubili il cui consumo regolare, almeno 3 grammi al giorno, contribuisce a mantenere le normali concentrazioni di colesterolo nel sangue, regolarizzare la funzionalità intestinale, combattere la stitichezza e rallentare l’appetito. Ebbene sì, l’avena aiuta a combattere i chili di troppo in quanto regala alle persone che seguono un regime alimentare dietetico un prolungato senso di sazietà: a confermarlo è stato il Canadian Center of Functional Medicine secondo il quale consumare tutti i giorni l’avena aiuta a controllare la fame e a perdere peso, il tutto facendo il pieno di energia con gusto.
Come consumare l’avena? Mille e uno i modi per sbizzarrirsi: i suoi fiocchi, ossia i chicchi cotti al vapore, sono spesso utilizzati nella preparazione del muesli rivelandosi dunque ideali per la colazione se combinati a latte, yogurt e frutta secca; per i pasti principali invece indicata l’avena decorticata da aggiungere a zuppe, minestre e insalate mentre, sotto forma di farina, l’avena è ottima per preparare biscotti, pane fatto in casa, crocchette e burger vegetali: a prescindere dalla forma scelta quello che realmente conta è la sostanza.
*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie BeautyTag