Pubblicato il

I colori giusti per il colloquio di lavoro

Blu il più adatto; ma molto dipende anche dal paese e dalla cultura aziendale di riferimento

Donna con giacca arancione
iStock
L’outfit di un primo colloquio di lavoro è l’immagine immediata che diamo di noi. Insieme a curriculum, esperienze e capacità, conta molto e per costruirla un po’ di strategia non guasta. Quindi, quando vi troverete davanti all’armadio in piena crisi mistica, ricordatevi di questi consigli suggeriti dal magazine Independent.

A parlare al quotidiano è Julie Bishop, blogger del sito di reclutamento Glassdoor e fondatore di Jobhop, che ha rivelato come alcuni colori e alcuni abbinamenti possano influenzare positivamente il colloquio. Per prima cosa l’esperta consiglia di abbinare i vestiti a seconda del profilo ricercato dall’azienda. Per esempio se il posto per il quale ci si candida è una posizione manageriale di forte impegno e stress, è consigliabile indossare qualcosa di verde.

LEGGI ANCHE: IL CALCIO E’ MEGLIO DEL SESSO?

Un colore che comunica immediatamente calma e un carattere davvero rilassato. Poi è importante considerare la cultura aziendale e il messaggio che avete intenzione di mandare. Spesso questi due elementi cambiano di paese in paese. Negli Stati Uniti per esempio, l’arancio è associato con la sensazione di pericolo per via dell’estrema visibilità del colore e della tonalità delle divise indossate dai carcerati. Dall’altra parte la Bishop consiglia questo colore se il colloquio avviene in paesi come l’Olanda dove invece la sfumatura è associata a valori positivi e patriottici. L’arancione è infatti il colore della famiglia reale e della nazionale di calcio.

Anche in questo paese esso avrebbe quindi connotazioni positive. In Cina, il rosso rappresenta la fortuna in senso positivo, mentre il Giappone esso è associato al coraggio. Se siete indecisi però, scegliete il blu. A prescindere dalla nazione di provenienza della vostra azienda, esso è il colore più riposante e adatto per un colloquio.

Meglio persino del classico nero; troppo anonimo per lasciare un vero e proprio segno indelebile. Un altro buon consiglio è quello di indossare un colore che amate. Nonostante la paura di sbagliare, questa tonalità dice molto di voi ed è un mezzo sicuro per comunicare al vostro possibile capo, alcune caratteristiche caratteriali. Anche qui però tenete presente il criterio della misura.

Se amate il viola, non presentatevi vestiti dalla testa ai piedi secondo questa sfumatura. Accennate, suggerite senza strafare e vedrete che il posto – persino per altri ovvi motivi – sarà vostro. 

 
*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie PeopleTag