Pubblicato il

Pinacoteca Agnelli presenta: Tipi da collezione

La Pinacoteca Agnelli prosegue il programma di approfondimento sul tema del collezionismo

pinacoteca Agnelli
istockphoto.com

AMANTI DEL COLLEZIONISMO ALLA PINACOTECA AGNELLI

La Pinacoteca Agnelli di Torino prosegue il programma di approfondimento sul tema del collezionismo con un incontro dedicato alle arti tipografiche. Caratteri, matrici e presse rivelano un patrimonio prezioso. Da preservare e raccontare grazie alla testimonianza di Emanuele Mensa e Silvio Antiga. In un dialogo con Lucio Passerini in programma mercoledì 18 gennaio 2017.

LA PINACOTECA GIOVANNI E MARELLA AGNELLI

I suggestivi spazi della Pinacoteca Agnelli si estendono in una struttura sospesa sul tetto del Lingotto di Torino, sede della prima grande fabbrica della Fiat. Offre al pubblico in via permanente la collezione di opere d’arte appartenute all’Avvocato Giovanni Agnelli e a sua moglie Marella. Lo “scrigno” dallo stile unico ed inimitabile – come lo chiama Renzo Piano che l’ha progettato – accoglie 25 straordinari capolavori (ventitre quadri e due sculture) che spaziano dal Settecento alla metà del Novecento.

EMANUELA MENSA ALLA PINACOTECA AGNELLI

All’incontro di approfondimento in programma mercoledì 18 gennaio, parteciperà Emanuela Mensa, docente di Tecniche di Stampa all’Istituto Salesiano Valdocco di Torino dal 1989. Da oltre 20 anni colleziona caratteri mobili, macchine da stampa e attrezzature tipografiche di ogni genere per sua passione personale. Con particolare attenzione ai caratteri italiani e alle presse tedesche. La sua collezione è alla base di Archivio Tipografico. Uno spazio di lavoro attivo, che ha l’obiettivo di preservare e mantenere in vita e reinterpretare in chiave contemporanea la tradizione artigiana della composizione a caratteri mobili e della stampa tipografica. Oggi meglio nota con il termine inglese “letterpress”.

IL CONTRIBUTO DI SILVIO ANTIGUA

Insieme ad Emanuela Mensa, incontreremo alla Pinacoteca Agnelli Silvio Antiga, titolare dell’azienda Grafiche Antiga, tra i gruppi leader nel mondo della stampa. Insieme ai fratelli, nel 1995 dà anche vita alla fondazione Tipoteca Italiana, voluta per preservare e valorizzare l’eredità culturale della tipografia italiana. E oggi un polo museale innovativo che abbraccia sapere tipografico, storia del design e della progettualità artistica e grafica per aprirsi a sperimentazioni e ad applicazioni contemporanee.

IL DIALOGO CON LUCIO PASSERINI

I due ospiti di prestigio dialogheranno con Lucio Passerini, che si occupa di stampe, libri e dintorni, in veste di autore, incisore, tipografo, docente. Con il suo torchio privato, il Buon Tempo, pubblica dal 1982 edizioni d’arte in tiratura limitata. Ed ha curato l’edizione italiana di alcuni testi classici della tipografia moderna (di Eric Gill, Jan Tschichold e Robert Bringhurst).

INFORMAZIONI
Tipoteca Italiana
Via Canapificio 3
Cornuda (Treviso)
T 0423 86338
museo@tipoteca.it

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie Tempo liberoTag