Pubblicato il

Mani e piedi freddi? Ecco cosa fare e cosa mangiare

Gli esperti spaziano dall’alimentazione a piccoli trucchi di abbigliamento

mani e piedi freddi
iStock

Mani e piedi freddi dipendono sicuramente dalla nostra circolazione. In inverno, le temperature rigide causano infatti la costrizione dei vasi sanguigni.

Il dottor John Brill di Aurora Health Care, internista del Wisconsin, ha suggerito, parlando al Daily Mail Online, piccoli accorgimenti per rimediare a questo fastidioso problema.

Mani e piedi freddi: anche l’abbigliamento incide sulla circolazione

Per evitare il fastidio di mani e piedi freddi, il primo banale consiglio è quello di tenerli ben coperti. Via libera a calzini di lana e guanti. Ma c’è di più. Il dott. Brill consiglia di vestirsi in maniera adeguata. “gli indumenti larghi trattengono maggiormente il calore”. Una vestibilità ampia permette al corpo di riscaldare lo spazio di aria che si crea tra la pelle e gli indumenti. Una reazione del fisico che agisce come vero e proprio isolante.

È difficile che chi soffre di mani e piedi freddi vada in giro senza calze e con un tubino aderente. Tra gli accorgimenti offerti dall’esperto quello di indossare una maglia aderente sotto un maglione oversize. O di infilare calzini sopra le calze. Poco sexy – potrebbero pensare in molti – ma in questi ultimi anni, la moda aiuta. I maxi cappotti e gli ampi maglioni di lana sono l’ideale per chi risente particolarmente del freddo.

I cibi piccanti per scaldarsi

I cibi piccanti possono favorire una buona circolazione aumentando il flusso sanguigno. La temperatura corporea aumenta grazie a peperoni ricchi di vitamine A e C. ma anche arance, kiwi e carote che aiutano a rafforzare le arterie prevenendo l’intorpidimento da cattiva circolazione. Qualunque pietanza può essere arricchita da un tocco di peperoncino. Specialmente se fresco.

Le tre cose principali da evitare nel periodo invernale sono la nicotina, la caffeina e l’alcool, secondo il dott. Brill. Riducono le pareti dei vasi sanguigni, rendendo più difficile la circolazione. Mani e piedi freddi non devono inoltre chiamare alcol.

“In effetti, l’alcol crea la sensazione di calore. Ma in realtà diminuisce solo la percezione che si ha del freddo”. Nulla a che vedere con una buona circolazione.

Mangiare pesce e verdure a foglia verde ricche di ferro

Assumendo integratori o mangiando cibi ricchi di olio di pesce, niacina e ferro il sangue scorrerà senza problemi all’interno del corpo. Il pesce è ricco di acidi grassi omega 3 e 6 che hanno dimostrato di migliorare la circolazione.

Via libera dunque a verdure a foglia verde e carne rossa, ma anche integratori a base di niacina. La niacina – o vitamina B3 – è essenziale per il regolare funzionamento del sistema nervoso. Ma non deve essere assunta in grandi quantità. Rischio: arrossamenti. Anche per gli alimenti a base di ferro come la carne rossa, l’assunzione non deve essere eccessiva.

L’acqua non accresce la sensazione di freddo. Idrata e favorisce l’eliminazione delle tossine. A differenza dell’estate, la disidratazione è molto meno evidente in inverno. Uno dei motivi principali per cui le persone soffrono di ipotermia è che si disidratano rimanendo all’esterno per lunghi periodi di tempo. Bere bevande calde ci manterrà idratati donando la sensazione di calore. Ma anche l’acqua a temperatura ambiente saprà regolare la nostra circolazione.

In ultimo, ma non in ordine di importanza, l’attività fisica. Anche in questo caso, mantenere un corpo allenato renderà la temperatura ben regolata. Mai più mani e piedi e freddi, anche se con 20 minuti di camminata al giorno!

*****AVVISO AI LETTORI******
Segui le news di Stile.it su Twitter e su Facebook
Categorie BeautyTag